Senza Iotti ma con tifosi e risultati favorevoli: Fermana serena a Carpi

Lo striscione appeso al Pelloni

SERIE C – I supporter alla rifinitura. Belle notizie dagli altri campi, Cornacchini chiamato ad un’altra impresa

Non ci sarà Iotti, relegato in casa ancora per qualche altro giorno (ci sarà con il Cesena?), ed è una brutta notizia per Cornacchini e la Fermana. Scelte obbligatissime, 21 convocati di cui 3 sono portieri. Le buone novelle, alla vigilia del match di Carpi, giungono però random da altri punti di vista.

In primis dai tifosi: stamattina (sabato) nel corso della rifinitura i supporter gialloblu hanno fatto una gradita sorpresa alla squadra, presentandosi al Pelloni gridando parole di apprezzamento per quel che i protagonisti hanno saputo fare in questi tre mesi. Applausi, cori e uno striscione appeso alla rete hanno fatto da apripista all’ultimo allenamento prima della partenza.

In secundis, ecco i risultati dei primi anticipi. L’Imolese è crollata con il Mantova (1-5), la Vis non ha vinto a Gubbio (1-1). Che significa? Male che vada, ipotizzando che il Fano domani possa vincere e la stessa Fermana possa perdere al Cabassi, domenica sera i canarini si ritroverebbero comunque a +5 sulla quintultima piazza (ora sono a +6), con l’Imolese inchiodata a 25. Tanta tanta roba: si va a Carpi senza tanti pensieri in testa, un po’ come era capitato domenica scorsa con i risultati favorevoli arrivati prima di giocare con l’Imolese al Recchioni.

Dall’altro lato della medaglia, la Fermana è sì serena ma rabberciata. Non ditelo a Cornacchini, autore sin qui di un vero e proprio miracolo. Ora, a Carpi, servirà l’ennesima impresa della sua gestione nonostante condizioni difficili. Non ci sono i lungodegenti, mancherà pure Iotti. Canarini senza esterni di ruolo. Dentro o Sperotto o Bonetto: a seconda della scelta, si alzerà o Mordini o Rossoni, con Neglia sulla fascia opposta. La missione? Il primo exploit in trasferta della gestione Jo Condor per chiudere il discorso salvezza.

In attacco, con l’inamovibile Cognigni, dovrebbe esserci D’Anna. Non convocato il neo-innesto Mosti (in attesa dei tamponi) che potrebbe non essere l’ultimo acquisto. In pentola c’è anche il solito Fabris, il jolly cercato pure dal Carpi. La Fermana al Cabassi avrà dunque due partite da giocare, in campo e sul mercato. Al di fuori del rettangolo verde, i canarini dovrebbero essere in vantaggio per la corsa a Fabris: il Carpi non ha rilanciato.

La speranza è che pure in campo i gialloblu possano mettere il muso avanti, ma mister Pochesci ha caricato i suoi ed ha bisogno di punti. Possibili ritocchi in attacco. Il baby Giovannini potrebbe agire da trequartista (l’ex stella del vivaio del Milan Mastour non sta benissimo) alle spalle di due punte vere come De Cenco e De Sena.

 

PROBABILI FORMAZIONI

CARPI (3-4-1-2): 1 Pozzi; 25 Gozzi, 23 Venturi, 13 Sabotic; 17 Marcellusi, 21 Fofana, 16 Ghion, 26 Lomolino; 15 Giovannini; 9 De Cenco, 10 De Sena. All: Pochesci (PANCHINA 12 Rossi, 3 Ercolani, 4 Llamas, 6 Varoli, 17 Bayeye, 8 Bellini, 20 Offidani, 24 Ceijas, 2 Eleuteri, 7 Mastour, 18 Ferretti, 27 Ridzal)

FERMANA (4-4-2) 1 Ginestra; 24 Rossoni, 6 Manetta, 14 Scrosta, 21 Sperotto; 11 Neglia, 4 Urbinati, 31 Graziano, 3 Mordini; 9 Cognigni, 23 D’Anna. All: Cornacchini (PANCHINA 30 Massolo, 12 Colombo, 2 Manzi, 7 Cais, 8 Kasa, 18 Cremona, 19 Grossi, 25 Palmieri, 29 Grbac, 32 Bonetto)

 

error: Contenuto protetto !!