Sei lievi scosse di terremoto davanti alla costa marchigiana

In poche ore rilevate a 27 km da Fano e 37 da Ancona, la più forte magnitudo 2.8

Una serie di lievi scosse sismiche, la più forte di magnitudo 2.8 alle 2.31 di stanotte, si è registrata davanti alle coste marchigiane del Pesarese e dell’Anconetano.

Si tratta di episodi minori che non sono stati praticamente stati avvertiti dalla popolazione e non hanno causato alcun danno o disagio ma riguardano la stessa area in cui si registrarono le due forti scosse del 9 novembre 2022 – 5.5 e 5.2 delle 7.07 e 7.08 – che danneggiarono moltissimi edifici tra le province di Pesaro Urbino e Ancona, con circa 400 famiglie sfollate.

Sei le scosse, con profondità variabile tra i due e i dieci chilometri, registrate nelle prime ore di oggi dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) davanti alle coste marchigiane: dopo la prima di magnitudo 2.8 al largo della costa anconetana, la seconda di 2.2 sempre in mare nel Pesarese alle 2.35; poi un episodio 2.1 alle 4.01 al largo di Ancona, una 2.7 davanti alla costa di Pesaro seguita da un’altra 2.6 alle 6.55; l’ultima della serie alle 9.06 di magnitudo lievissima, 2.0, davanti alla costa anconetana.

(Ansa)

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS