“Se avessi segnato sotto la Sud piena sarebbe venuto giù tutto”

Dario Saric esulta dopo il gol (Foto Lega B)

SERIE B – Saric, centrocampista dell’Ascoli, parla dell’emozione di far vincere la partita ai suoi con il suo primo gol in stagione

Primo gol in campionato, rete che fa guadagnare tre punti decisivi per la sua squadra. Dario Saric è al settimo cielo e, dopo aver sconfitto anche il Covid in questa stagione, contro il Monza trova la sua prima gioia personale con la maglia dell’Ascoli: “Sono felicissimo, ci tenevo e lo cercavo da tempo. Aver fatto gol e con questo vincere la partita è stato un sogno. Già è bello segnare, ma poi se si prendono tre punti diventa incredibile. Lo aspettavo il gol perché delle occasioni le ho avute nelle scorse partite. L’azione l’abbiamo provata in allenamento, con l’inserimento. Cross perfetto e bel gol”.

“I tre punti ci danno voglia di vincere la prossima – continua il centrocampista – non dimentichiamo che giocavamo contro una delle squadre più forti del centrocampo. Non potevamo muoverci a casaccio, dovevamo essere concentrati e così è stato. L’occasione c’è stata anche nel primo tempo con Bidaoui, anche giocando una partita più attenta. Poi nella ripresa siamo venuti fuori. Il centrocampo? Oggi molto in sintonia con la difesa, compatti e una signora prova in contenimento. Cerco di mettere in campos sempre voglia e sacrificio, poi difensivamente con gente come Brosco e Cacciatore aiuta. I gol sotto la ex Curva Sud? Non ci avevo fatto caso ma sicuramente se l’avessi fatto con la gente ed esultare sotto la curva sarebbe venuto giù tutto. Speriamo che passi questo momento, la curva che tifa per te cambia le cose. Dedica per il gol? Alla mia famiglia e anche per i tifosi, ho sempre sentito il loro affetto da quando sono qui”.

Ai microfoni per la prima volta anche Fabrizio Cacciatore, oggi all’esordio con la maglia dell’Ascoli: “Per noi che amiamo questo sport tornare a fare una gara ufficiale è una bella emozione. Un rientro speciale per me, in un momento teso del match. Tra tutto è già un mese che lavoro insieme agli altri, abbiamo imparato a conoscerci. C’è coesione nel gruppo, il mister mi ha chiesto di dare una mano nei momenti clou nel fine gara e solidità difensiva con Saric. Balotelli? Nessuno può discutere le sue qualità, sapevamo che non era al massimo, per fortuna nostra non è stato incisivo. Salvezza diretta? Il nostro obiettivo è quello di giocarci i tre punti in ogni partita, infine tireremo le somme”.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

error: Contenuto protetto !!