Scuole chiuse, monta la rabbia: “Diversamente da altri contesti da noi si osservano le regole”

Le parole di Claudia Caprari, collaboratrice scolastica

di Marica Massaccesi

La nuova ordinanza di Francesco Acquaroli sul ritorno alla didattica a distanza al 100% nelle scuole superiori marchigiane e le classi seconde e terze delle scuole medie nelle sole province di Ancona e Macerata porta con sé dissapori nel mondo della scuola. La decisione di chiudere le scuole in maniera generalizzata resta poco chiara al Comitato Priorità alla Scuola. A parlare del gruppo Pas è Claudia Caprari, collaboratrice scolastica del Liceo Scientifico di Jesi. “Non ci sono dati chiari sul numero di contagi, per cui non si sa esattamente quali contagi si siano attuati nella scuola – afferma Claudia Caprari – la scuola è considerata come colpevole dei contagi quando non è stata fatta distinzione tra contagi avvenuti nella scuola e contagi avvenuti altrove”.

Diversamente dagli altri contesti di socialità, all’interno della scuola si osservano in maniera dettagliata e precisa le regole anti-contagio – continua – la scuola deve essere l’ultima a chiudere, chiuderla sarebbe un danno ulteriore, non è una prevenzione. La situazione nella scuola può essere tenuta sotto controllo, qualora una specifica scuola, come accaduto a Filottrano e Castelfidardo sono state chiuse a seguito di un focolaio e si è provveduto allo screening di massa su base volontaria per permettere la riapertura in sicurezza, questo però non accade se le scuole vengono chiuse in maniera generalizzata e non c’è la messa in quarantena e il monitoraggio dei contagiati”. “Chiediamo un lavoro di tracciamento continuo presso gli istituti scolastici su base volontaria che permetta di tenere la situazione sotto controllo – conclude Claudia Caprari – e la vaccinazione dei docenti su base volontaria, dando priorità a quelli più a rischio, perché pensiamo che sia uno strumento importante e fondamentale ed è stato fatto pressing sulla vaccinazione per velocizzare l’iter vaccini”.

error: Contenuto protetto !!