Scoppia la lite per il rimprovero al nipote dopo la festa: aggredito un 50enne

Le Volanti riportano la calma

Ancora liti in famiglia: le Volanti riportano la calma. Nella giornata di ieri (27 giugno), il personale della Polizia di Stato è intervenuto in due diverse occasioni, per liti ai Quartieri Nuovi e a Sappanico, frazione di Ancona.

In entrambe le circostanze l’intervento del personale è stato richiesto per liti, dunque il personale giunto sul posto ha provveduto innanzitutto a riportare la calma tra i litiganti.
In un caso si trattava di una lite in famiglia, che ha visto coinvolti i due coniugi, di nazionalità rumena. Al termine dell’intervento la donna, che aveva chiamato gli agenti, è stata posta in sicurezza presso un altro domicilio, per garantire la sua incolumità, poichè il marito l’aveva minacciata di morte.

Nell’altro intervento gli agenti dorici hanno trovato sul posto un 50enne anconetano che ha riferito di essere stato aggredito dal fratello per aver rimproverato il nipote dopo una festa. Il ragazzo e alcuni amici non si erano comportati, secondo lo zio 50enne, in modo consono durante una festa. Il rimprovero, però, non è piaciuto al padre del ragazzo e al genitore di un suo amico che avrebbero così aggredito il 50enne anconetano.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia