Scivola nel dirupo durante l’escursione: Jonathan muore a 34 anni

Ferita la fidanzata che era con lui

Tragico epilogo per la gita di due escursionisti sul sentiero che da Pintura di Bolognola conduce al rifugio del Fargno. Nel pomeriggio di oggi (2 gennaio) si trovavano lungo il sentiero che collega Pintura col rifugio del Fargno quando sono caduti in un dirupo: il ragazzo, Jonathan Strappa, 34enne di Porto Sant’Elpidio, è scivolato per oltre 300 metri ed è morto a causa delle lesioni riportate mentre la fidanzata che era con lui ha riportato solo alcune contusioni.

Le operazioni di soccorso sono durate circa 7 ore. L’elisoccorso di stanza nella base di Fabriano, è decollato prontamente e ha raggiunto il target ma, a causa delle correnti d’aria presenti in zona, non è riuscito a vericellare il tecnico del Soccorso Alpino se non sulla strada soprastante il punto della caduta. La giovane è stata presa in consegna dalle squadre del Soccorso Alpino e Speleologico di Macerata e Montefortino convergenti sul posto da direzioni diverse.

La salma del ragazzo è stata trasportata solo in serata a Pintura dagli stessi operatori tramite una barella portantina dopo che né l’elisoccorso del 118 né l’elicottero del Vigili del Fuoco sono riusciti a vericellare il corpo per la persistente presenza di correnti d’aria avverse.

Il sentiero in questione risulta in molti tratti completamente innevato e il gelo che si forma su quel versante esposto a nord, non ha lasciato scampo ai due malcapitati che, sprovvisti di ramponi, non sono riusciti ad attraversare in sicurezza uno dei canali che poi li ha traditi

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana