Scene da far west fra le province da Ascoli e Teramo: colpi di pistola contro i carabinieri

Un albanese armato in fuga nelle campagne della Val Vibrata

Sparatoria questa mattina a Colonnella e fuga per le campagne a cavallo fra le province di Teramo e Ascoli dove un uomo con la pistola ha seminato il panico. L’uomo, a bordo di una Toyota Auris, è stato notato in contrada Civita da una pattuglia di carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Alba Adriatica. L’auto è stata collegata alla rapina del 23 gennaio a una  sala slot di Colonnella. Il conducente, alla vista dei militari, ha aperto il finestrino e sparato due o tre colpi verso la gazzella. I carabinieri hanno risposto al fuoco, ne è nato un inseguimento con scene da Far West.

Tutto è successo a Colonnella, al Parco Commerciale Arcobaleno, poco dopo le 7,45 di questa mattina. Secondo una prima ricostruzione – sono attualmente in corso le ricerche del rapinatore – i militari verso le 9 hanno bloccato la complice del rapinatore in fuga, una donna prelevata a casa e portata in caserma in stato di arresto perché ritenuta responsabile della rapina alla sala slot di una settimana fa insieme al bandito in fuga.

Il  complice, di nazionalità albanese è tuttora ricercato. Dopo aver sparato ai militari, l’uomo ha continuato la sua fuga nelle campagne della Val Vibrata prima con uno scooter, rubato a un uomo dopo avergli puntato l’arma contro, poi abbandonato il motorino ha rubato una Mercedes, puntando la pistola alla testa del proprietario, continuando così a scappare per le vicine campagne.