Scamacca eroe bianconero, Gravillon e Brosco erigono una muraglia

L'esultanza di Scamacca

PAGELLE ASCOLI – Ninkovic non incide, Ardemagni lotta: Cavion è una certezza

(foto di Agenzia Fotospot)

di Matteo Rossi

LEALI 6,5: Un solo vero impegno nel colpo di testa di Diaw. Per il resto amministrazione e bloccate sicure. Dopo venti minuti Zanetti gli fa notare come oggi non sia il caso di costruire gioco da dietro.

PADOIN 6: Come ad Empoli, l’avversario di turno produce gioco soprattutto dalle sue parti. Aiutato da Cavion, seppur con qualche sbavatura, tira su una partita difensiva di tutto rispetto.

BROSCO 6,5: Vero che il Cittadella non produce tantissime palle gol, ma è vero anche che non lo fa perché i tanti cross veneti arrivati sono stati neutralizzati soprattutto da lui di testa.

GRAVILLON 7: Forse ne prende anche meno di testa rispetto al suo compagno di reparto, ma ha una splendida e continua attenzione su Diaw per tutto l’arco della partita. L’attaccante colpisce tre volte di testa ma sempre trovandosi in mezzo ai due centrali, per il resto Gravillon è eccezionale nel prendere tutti i palloni che gli orbitano in zona.

D’ELIA 6: Spinge più nella ripresa, nel primo tempo si fa prendere spesso in mezzo. Cresce con il passare dei minuti.

CAVION 6,5: Ormai è diventato l’unico punto certo del centrocampo di Zanetti. Qualità e quantità come sempre. Oggi la prima caratteristica gli manca un po’. Si butta negli spazi ma Ardemagni non glie offre mai lunga. Fa il suo lavoro.

TROIANO 6: Perde una palla sanguinosa quasi ad inizio partita. Nel primo tempo sembra quasi che dovesse prendere tutto lui lì in mezzo, come a dire “due o tre pezze ce le metto, però non riesco su tutte”. Ottimo l’impegno, quello non manca mai. Conquista tre calci d’angolo consecutivi dal 94′ in poi, cosa utilissima.

BRLEK 6,5: Scompare dietro la maglia di Iori nel primo tempo, mette quantità nella ripresa e soprattutto presenza scenica nel teatro della seconda frazione di gioco.

NINKOVIC 6: Paradossalmente è quasi quello che ha rincorso di più gli avversari in un nefasto primo tempo. Si apre su entrambe le fasce ma oggi non incide. Prova un tiro a giro che termina fuori

94′ VALENTINI s.v.

ARDEMAGNI 6: Lotta nella ripresa guadagnandosi tanti falli. Quando la partita ha bisogno di un vecchio lupo di mare lui si fa trovare pronto. Un po’ svogliato all’inizio, questo fa si che la squadra si allunghi troppo.

88′ PICCINOCCHI s.v.

SCAMACCA 7: Passa da essere praticamente il peggiore in campo per poca mole davanti ed appoggi sbagliati su Cavion nei lanci lunghi dalla propria difesa, ad essere il risolutore di una partita soffertissima. Praticamente la vera storia di ogni attaccante.

76′ BERETTA 6,5: Entra e si mangia una palla sulla bandierina. Impatto super, ultimo quarto d’ora di partita a servizio della squadra.

B In settimana fa gola l’idea di riprovare il 4-2-Qualità ma il centrocampo e soprattutto la dinamicità del Cittadella fanno optare per il 4-3-1-2, forse anche per giocatori a disposizione. Male nel primo tempo, bene nella ripresa per il tipo di partita che si doveva giocare dopo il vantaggio.