SBK: Gaggi lavora sodo in Spagna, nel mirino l’esordio nel mondiale

Marco Gaggi e Angel Vinales

SUPERSPORT 300 – Il 18enne fanese si è allenato a Girona nel quartier generale del Viñales Racin Team

E’ appena rientrato da un altro intenso e proficuo periodo di preparazione in Spagna Marco Gaggi, che ha approfittato delle festività di Natale per non perdere dei giorni di scuola nell’anno in cui affronterà l’esame di maturità.

Il pilota fanese, diventato maggiorenne il 25 dicembre scorso, ha fatto ancora base a Girona presso il quartier generale del Viñales Racing Team per proseguire il lavoro in funzione della partecipazione al suo terzo Mondiale nella categoria Supersport 300 della Superbike.

Nella scuderia di proprietà di Angel Viñales, padre dell’affermato talento della MotoGp Maverick, in questa nuova avventura iridata Gaggi avrà come compagno di squadra il non ancora ventenne inglese Fenton Harrison Seabright. Per i due l’esordio ufficiale in gara in sella alle loro Yamaha R3 avverrà nel weekend dell’8-10
aprile ad Aragon, in uno dei due circuiti spagnoli in cui si correrà in questa edizione 2022 del cosiddetto WorldSBK.

Il resto del programma, chiaramente suscettibile di variazioni legate all’andamento della pandemia, li porterà poi in pista il 22-24 aprile ad Assen in Olanda, il 20-22 maggio ad Estoril in Portogallo, il 10-12 giugno a Misano, il 29-31 luglio a Most in Repubblica Ceca, il 9-11 settembre a Magny-Cours in Francia, il 23-25 settembre a Barcellona in Spagna ed il 7-9 ottobre a Portimao in Portogallo.

“Il calendario è grosso modo quello della passata stagione – osserva lo stesso Marco Gaggi – Anche i circuiti sono i soliti, a parte la sostituzione di Jerez de la Frontera in Spagna con Estoril in Portogallo. Se devo dire la verità, un avvicendamento che non mi dispiace considerato che sul tracciato portoghese mi sono sempre trovato più a mio agio che in altri. Di qui al debutto di aprile ad Aragon avrò intanto modo anche di effettuare dei test in alcune delle piste presenti nel Mondiale 2022, indubbiamente opportunità importanti per migliorarmi come lo è stata quest’ultima settimana di preparazione a Girona con Angel ed il resto del team”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana