Sbarcano al porto con due tartarughe in una busta, denunciati

Allertati i Carabinieri del Cites di Ancona

Sbarcano al porto di Ancona con una busta contenente due tartarughe, in violazione del divieto di importazione di specie protette. Due cittadini albanesi sono stati per questo denunciati dai carabinieri del Cites di Ancona, guidati dal ten. col. Simone Cecchini, allertati dal personale dell’ufficio frontiera marittima e aerea del capoluogo.
Sequestrati i due esemplari adulti di tartaruga appartenenti alla sottospecie balcanica “Testudo Hermanni” molto ricercata dagli allevatori europei.

I due detentori delle tartarughe hanno dichiarato di averle raccolte in natura e di averle portate in Italia per regalarle a un amico. “La raccolta delle tartarughe in natura – spiegano i Carabinieri – è un fenomeno che ha portato all’estinzione di numerose popolazioni italiane, balcaniche e nord africane: oggi tutte le testudo sono incluse negli allegati a della Cites, ed il commercio ed importazione di esemplari selvatici è assolutamente vietato e punito penalmente”. Chi trova una tartaruga in natura deve lasciarla sul posto.

(Ansa)

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia