Sbarca al porto di Ancona e nella sua auto trovano 208 uccelli protetti: denunciato

I volatili si trovavano in gabbie di legno non idonee al trasporto

La Guardia di Finanza di Ancona, in collaborazione con la locale Agenzia delle Dogane, ha rinvenuto e sequestrato nel porto di Ancona 208 volatili, per lo più appartenenti a specie esotiche protette, la cui commercializzazione avrebbe consentito un illecito provento di circa 20mila euro. L’operazione è scaturita da un controllo eseguito su un cittadino italiano sbarcato con la propria auto da una motonave proveniente dalla Grecia. Nel mezzo erano stipati, in gabbie anguste di legno non idonee al trasporto, uccelli di varie specie, alcune protette dalla Convenzione di Berna, in condizioni di salute precarie. Il conducente ha esibito un certificato non valido per la legislazione italiana, rilasciato da un veterinario greco. L’uomo è stato denunciato per maltrattamento di animali aggravato dal decesso di alcuni di essi, e per detenzione di volatili tutelati da convenzioni internazionali. Previa autorizzazione dell’Autorità Giudiziaria, i volatili sono stati rimessi in libertà nel loro ambiente naturale.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS