Sbalzato dal trattore cade in un pozzo, Domenico non ce l’ha fatta: famiglia dona gli organi

La AST di Fermo: “Un gesto di grande umanità da parte dei familiari e un plauso alla Equipe della Terapia Intensiva e del Blocco operatorio ed alla rete dell’associazionismo”

È di poche settimane fa la notizia di un incidente avvenuto in piena notte e in cui un uomo ha perso il controllo del mezzo agricolo finendo in una cisterna profonda tre metri (LEGGI QUI L’ARTICOLO). Prontamente trasportato con l’eliambulanza presso l’Ospedale Regionale, si è spento ieri mattina presso il ‘Murri’ di Fermo dove era ricoverato in seguito ai traumi riportati proprio in quel terribile incidente. La vittima è Domenico Perticarini, 80enne di Montegranaro.

I suoi familiari, nonostante il dolore, non hanno esitato ad acconsentire alla donazione di organi proposta dai sanitari nei casi previsti dalla legge in queste circostanze.
Così dalla Terapia Intensiva di Fermo, è partita la macchina della buona sanità che coinvolge più di 700 operatori impegnati nella ricerca di un ricevente in attesa, sul territorio nazionale. Il delicato intervento di prelievo multiorgano si è svolto durante la notte presso la Sala Operatoria di Fermo e nelle prime ore del mattino gli organi prelevati hanno valicato i confini Regionali. Il processo donativo infatti dura 24 ore in media, distribuite tra Rianimazione e Sala operatoria dove il personale viene su base volontaria.

Il comune di Montegranaro da molto tempo dimostra una spiccata sensibilità su questo argomento e altri argomenti che riguardano il tema della solidarietà sociale sancito dall’art.2 della nostra Costituzione. “Il nostro grazie va alla famiglia Perticarini per il gesto di grande umanità – si legge nella nota dell’AST di Fermo – ma anche alle associazioni, AIDO, AVIS, ADMO, alla Croce Gialla, ed alla Croce Verde, (solo per citarne alcune) per l’impegno profuso a livello locale. Montegranaro è stato il primo comune coinvolto nel progetto di sensibilizzazione che viene portato avanti dal personale sanitario della AST-Fermo e dall’AIDO provinciale di Fermo unitamente alle Amministrazioni Locali sull’importanza di esprimere la propria volontà donativa in occasione del rinnovo della carta d’identità: “UNA SCELTA IN COMUNE””.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS