SassoGenga, Brunelli si fa in due: gioca in prima squadra e allena i Primi Calci 2012

Primo Brunelli

CALCIO GIOVANILE – Il difensore classe ’92 fiero di allenare i baby biancazzurri: “Ambiente ideale dove i bambini possono crescere, preziosa la collaborazione col Perugia”

di Claudio Comirato

“Il nostro motto è amicizia, rispetto e divertimento, ma sopratutto aiutare chi resta indietro e coinvolgere le famiglie”. A parlare è Primo Brunelli, non solo difensore della prima squadra ma anche tecnico dei Primi Calci 2012 del Sassoferrato Genga che poi aggiunge: “Al momento abbiamo un gruppo formato da una ventina di bambini nati nel 2012 a cui si sono aggiunti degli elementi del 2013 e del 2014. L’ambiente dove crescono questi bambini è sereno, anche per il fatto che nell’intero progetto abbiamo coinvolto le famiglie che possono contare su un loro rappresentante interno allo spogliatoio, proprio per risolvere ogni tipo di problema che si possa venire a creare. Per il momento non sono emerse criticità, la nostra è una famiglia allargata dove alla base di tutto ci sono i rapporti umani”.

Quanto è complicato allenare un gruppo di bambini in età compresa tra i 6 e gli 8 anni? “I nostri concetti base sono l’amicizia, il divertimento e il rispetto dell’avversario. I bambini devono venire al campo con la gioia di allenarsi e di correre dietro a un pallone evitando qualsiasi tipo di pressioni. Per il momento siamo fermi, nel senso che a dicembre abbiamo chiuso la prima fase definita autunnale. I raggruppamenti con le altre società della zona riprenderanno a marzo, i bambini com’è giusto che sia non vedono l’ora di tornare in campo”.

Dopo l’esperienza all’Atletico Gubbio è arrivato il momento del Sassoferrato Genga che ha deciso di affidarle i Primi Calci 2012. Come giudica questa avventura in terra marchigiana? “Senza dubbio positiva, il Sassoferrato Genga è una società che non ti fa mancare nulla e soprattutto crede nei giovani e nel lavoro che noi tecnici portiamo avanti giorno dopo giorno. Oltre ai corsi di aggiornamento, abbiamo un rapporto diretto con il settore giovanile del Perugia Calcio che ci fornisce materiale didattico ma anche istruttori qualificati per rimanere sempre aggiornati sulle nuove tecniche di allenamento. Questo è un aspetto molto importante, anche per il fatto che il calcio è una disciplina in costante evoluzione. Il prossimo stage con il Perugia è previsto in questo fine settimana”. A collaborare con Primo Brunelli c’è Nico Sebastianelli.

    Ti potrebbero interessare

    Articoli più letti della settimana

    Articoli più condivisi

    Ultime dalla provincia