Sassoferrato Genga, Ricci indica la strada: “Ad Ancona servirà la partita perfetta”

ECCELLENZA – Il tecnico dei sentinati in vista del big match al Del Conero: “Avremo tanti sostenitori al seguito, dovremo gettare il cuore oltre l’ostacolo per non deluderli”

di Claudio Comirato

“Domenica al Del Conero sarà una sfida proibitiva, ma faremo di tutto per mettere in difficoltà l’Anconitana che vanta un organico da categoria superiore”. A sintetizzare la sfida che il suo Sassoferrato Genga dovrà affrontare nella seconda giornata di campionato in Eccellenza è il tecnico Simone Ricci. “I dorici non c’entrano nulla con queste categorie. Come sportivo auguro all’Anconitana di tornare quanto prima nel calcio che conta. Per quello che riguarda la mia squadra, sarà difficile fare punti ad Ancona ma non per questo partiremo alla volta del capoluogo di regione rassegnati e già battuti. Qualcosa di buono in mezzo al campo domenica sono sicuro che lo faremo, ma dobbiamo rimanere umili e concentrati per l’intera gara senza commettere alcun tipo di errore. L’Anconitana è una squadra che non perdona”.

Che atmosfera si respira in questi giorni nello spogliatoio del Sassoferrato Genga? I ragazzi sanno benissimo il tipo di partita che andranno ad affrontare. L’atmosfera è quella giusta, anche perché ad Ancona avremo al seguito tanti tifosi a cui dobbiamo promettere per prima cosa la prestazione in mezzo al campo dell’intera squadra, al di là del risultato che speriamo sia positivo per noi. Per quello che riguarda la squadra, al momento non abbiamo particolari problemi di formazione, anche se alcuni ragazzi non sempre riescono ad allenarsi causa del lavoro. In Eccellenza noi siamo una delle poche società che si allena di sera”.

Lei da quattro anni è sulla panchina del Sassoferrato Genga. In attesa del big match Ancona, può fare un bilancio di questo periodo passato alla guida dei sentinati? “Insieme al mister Azzeri ho vinto il campionato di Prima categoria, poi la squadra Palla Promozione è arrivata in Eccellenza. Lo scorso anno  è stata conquistata la salvezza senza tanti patemi d’animo. L’obiettivo sarà lo stesso anche quest’anno, ma con le squadre che sono arrivate non sarà semplice tagliare questo traguardo. In questi anni il bilancio è positivo. Molti sostenitori attuali, superata l’iniziale diffidenza, hanno iniziato a seguirci anche in trasferta. Proprio per questo ad Ancona dovremo essere bravi a gettare il cuore oltre l’ostacolo per non deludere la nostra tifoseria che sarà presente al Del Conero. Tra noi e l’Anconitana c’è una certa differenza, ma non per questo partiremo battuti prima ancora di scendere in campo”.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS