Santarelli decisivo con gran parate, Tittarelli super: Diemè si fa perdonare il rigore sbagliato

Il gol di Diamè (foto di Gianmaria Matteucci)

PAGELLE MACERATESE – Perez imprendibile, passano da Marino le azioni più pericolose: De Cesare una garanzia

di Nicolò Ottaviani

Santarelli 7,5: compie due parate fondamentali nel primo tempo, trasmette sicurezza ai suoi compagni di reparto.

Armellini 6,5: si toglie la soddisfazione del goal che chiude la gara, per il resto dalla sua parte non rischia mai basta questo per dare il suo contributo

Zandri 6: partita di ordinaria amministrazione, sulla sua fascia non corre rischi

Marino 6,5: dà il via all’azione che porta al vantaggio e al raddoppio dei biancorossi, per il resto è sempre attento e ordinato (26’st Vallorani 6: oltre la vittoria la nota positiva è il suo ritorno in campo dopo un mese. Da il suo contributo nella parte finale di gara)

De Cesare 6,5: è il faro del centrocampo biancorosso, sempre al posto giusto nel momento giusto. Una vera e propria garanzia

Lapi 6,5: è sempre attento e puntuale quando deve intervenire anche se gode di un pomeriggio tutto sommato tranquillo

Rivamar 6: gara senza particolari acuti ma di grande corsa e applicazione tattica (18’st Ghannaoui 6: entra in campo portando forze fresche in mezzo al campo nel finale di gara)

Giaccaglia 6,5: conferma il suo buono stato di forma con una prova di grande sostanza. È suo la splendida apertura per Diemè in occasione del raddoppio (26’st Massei 6: entra in campo portando la sua solita generosità)

Tittarelli 7: sblocca la gara con la specialità della casa, in avanti si conferma punto di riferimento imprescindibile per questa squadra

Perez 7: altro giocatore in grande condizione svaria su tutto il fronte offensivo creando numerosi grattacapi alla difesa locale. E suo l’assist per Tittarelli in occasione del vantaggio biancorosso (40’st Shoshaj sv)

Diemè 6,5: si mangia un goal all’inizio, sbaglia il rigore ma poi chiude la partita con una splendida rete a dimostrazione delle sue indubbie qualità (29’st Ripa 6: entra per l’ultimo quarto d’ora per portare nuove energie sulla fascia destra)

All. Trillini 8: Con nove vittorie consecutive entra nelle storia della Maceratese, la squadra è in splendida condizione ed è cresciuta esponenzialmente e lui è uno degli artefici di questo splendido finale di stagione. Ha riacceso l’entusiasmo della piazza dopo la grande delusione del derby con la Civitanovese ed oggi ne è la dimostrazione con cento tifosi della Maceratese a festeggiare con tutti i biancorossi.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana