Sanità, Seri: “Spariti i 50 posti letto per Fano”. Il Comune ricorre al Tar

Richiesta di accedere agli atti della Regione

Il Comune di Fano chiede giustizia e ricorre al Tar, per tutelare i propri interessi in tema di sanità. I conti non tornano e ci si sente sacrificati. L’unico numero di 50 posti letto previsti non è stato ancora ufficializzato. Il decreto attuativo della Regione di fine dicembre ha riguardato la clinica privata di Villa Fastiggi di Pesaro con otto posti attribuiti e a Fano si sospetta che i propri posti siano stati sottratti. Non ci sono atti, ma si è richiesto di accedere a quelli della Regione.

Con le ultime assegnazioni nella provincia di Pesaro Urbino, il numero è ora di 1138 complessivi, superiori al 3 per mille della popolazione residente che sarebbe previsto. Si reclamano servizi essenziali, in una situazione generale di declino, anche per via della mobilità passiva. “Il Comune di Fano si difende facendo ricorso al Tar perché dopo gli 80 posti di Villa Fastiggi assegnati senza programmazione, non c’è alcuna sicurezza per i 50 posti destinati a Fano già dal 2018”, ha assicurato ieri, in Comune, il sindaco di Fano Massimo Seri, che ha proseguito: “Esprimiamo una forte preoccupazione sui metodi amministrativi della Regione Marche che ha assegnato gli 80 posti a Villa Fastigi in assenza del fabbisogno e della programmazione; decreto regionale che si cuce con la variante approvata all’unanimità da parte del Comune di Pesaro su Villa Fastiggi. Con la pubblicazione del decreto 229/2023 sul BUR del 28 dicembre, la Regione Marche rende evidente una deprecabile forzatura poiché assegna dei posti letto ospedalieri senza aver effettuato la necessaria e imprescindibile verifica rispetto al fabbisogno del territorio poiché attualmente gli atti aziendali e di programmazione non ci sono”, ha terminato il primo cittadino di Fano.

Camilla Cataldo
Author: Camilla Cataldo

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS