Sanità, Barlocci: “La sottocommissione non esiste: è come chiacchierare al bar”

Luciana Barlocci

“La maggioranza è in minoranza? Non è questo il problema”

La sottocommissione sanità è appena cominciata e già finita. La maggioranza non parteciperà alle sedute nel caso vengano convocate.  “La sottocommissione sanità non esiste. Non è prevista da nessun ordinamento, per cui non ha alcun valore”, commenta Luciana Barlocci, consigliera comunale di Rivoluzione Civica a San Benedetto del Tronto.

Continua: “Sono stata alla prima riunione una mezz’ora, durante la quale ho esposto il mio parere negativo. C’è la commissione in cui vanno discusse le problematiche della sanità in quanto è un organo istituzionalmente costituto. L’idea della sottocommissione era nata per preparare una mozione condivisa, ma è un passaggio inutile”.

Nella sottocommissione partecipano più consiglieri di minoranza che di maggioranza. “Non ne faccio una questione di numeri – spiega Barlocci – e neppure di gettoni di presenza: semplicemente la trovo una perdita di tempo perché non esiste. E’ come una chiacchierata al bar.
Rispetto e stimo Aurora Bottiglieri – conclude la consigliera di Rivoluzione Civica – con la quale collaboro nella Provincia di Ascoli Piceno, ma sulla sottocommissione sono in disaccordo. Vediamo cosa emergerà nella seduta della commissione di giovedì 7 luglio”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia