Sangiustese verso la sfida col Cesena, Senigagliesi: “Orgogliosi di affrontarli”

SERIE D – Sabato alle 15 la sfida a Villa San Filippo. Il mister dei rossoblu è fiducioso dopo l’ottimo inizio di stagione

Archiviata la gara di Pineto di domenica scorsa, in casa Sangiustese si è già orientati al big match di sabato alle ore 15. Al Comunale di Villa San Filippo arriverà infatti il Cesena di mister Angelini, per una sfida inedita e affascinante, dalle immense motivazioni. A fare il punto alla ripresa degli allenamenti è mister Senigagliesi: il focus sul prossimo avversario e sul buon cammino dei rossoblù è obbligatorio.

Mister, come si affronta il Cesena?

“Facendosi bene il segno della croce – scherza il tecnico – i bianconeri sono una squadra dalle individualità spaventose. Tanto per capirci, bastano i nomi di Davide Biondini, una carriera spesa esclusivamente in Serie A dove ha toccato 350 presenze, e di Giuseppe De Feudis, oltre 420 presenze nei Professionisti. Una rosa straordinaria, nettamente superiore alla media. Per affrontarli ci vorrà un mix di sfrontatezza e rispetto. Sono queste le doti che ci permetteranno di approcciare bene il match, con coraggio ma con attenzione e concentrazione. Sarà una partita difficile, ma la soddisfazione di far vivere a tutto l’ambiente momenti del genere ci riempie d’orgoglio”.

La Sangiustese ha gli stessi punti dello scorso anno dopo quattro giornate: una bella conferma o un passo in avanti, considerati anche calendario e forza degli avversari?

“Una conferma del gruppo granitico che avevamo anche nella scorsa stagione, visto che al 90% sono gli stessi ragazzi, ma anche un passo avanti perché confermarsi è più difficile e il fatto che ci siamo riusciti è molto positivo. I ragazzi sono bravissimi e il rodaggio incide tantissimo: vanno quasi da soli, sanno le tipologie di allenamento e le filosofie di approccio e fanno tutte le cose seriamente. Anche i nuovi si sono accodati. Le cose dal punto di vista didattico e strutturale vanno benissimo. Anche se i risultati non sono certi, il viatico è importante e fa ben sperare”.

Guardare la classifica fa bene perché dà motivazioni o è rischioso perché si rischiano giramenti di testa?

“Fa bene. È sempre bello trovarsi in queste posizioni e speriamo di rimanerci per tanto tempo. Purtroppo so che non sarà così, ma fa comunque piacere. Basta saper utilizza le energie positive che arrivano da queste situazioni trasformandole e rimanendo intelligenti. Con la giusta umiltà per capire chi siamo e cosa dobbiamo fare”.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS