Sangiustese, grandi manovre per entrare nella Civitanovese?

CALCIO – I calzaturieri sembrerebbero orientati ad avvicinare la realtà della città. E’ una partita a scacchi, per adesso Profili non ne vuole sentire di prendere in esame questa ipotesi

di Andrea Busiello

L’approdo della Sangiustese a Civitanova, come da previsione, non è stato accolto con amore dai sangiustesi. L’operazione del taglio del cordone ombellicale con la propria città è stata tanto pesante quanto anche indigesta a molti supporter. L’approdo al Polisportivo e la volontà di mettere le radici in tal senso sembrerebbe unicamente da leggere con la volontà dei calzaturieri di entrare nella Civitanovese per renderla forte e fargli disputare il torneo di Serie D con ambizioni di professionismo. E qualcuno sussurra che in questa operazione potrebbe entrarci anche una grandissima azienda leader nel mondo delle cucine che da alcuni anni ha spostato i propri interessi lungo la riva dell’Adriatico. L’operazione è complessa per usare un eufemismo.

Tosoni e Grandinetti, presidente e vice della Sangiustese

Il primo scoglio si chiama Mauro Profili. La Civitanovese è sua, o quantomeno per la maggior parte sua, e quindi decide lui cosa fare e come fare. E’ chiaro che Profili da solo non potrà mai reggere l’urto di un’eventuale quarta serie un domani e per questo motivo le varie parti in causa stanno cercando di far ragionare chi di dovere a operare una delle operazioni più laboriose del calcio nostrano degli ultimi anni.

A partecipare, per il momento da spettatore, a questa partita c’è anche la politica civitanovese che chiaramente vorrebbe il massimo dalla squadra della propria città. Le grandi manovre sono iniziate, l’obiettivo di diversi interpreti (non di tutti) è quello di costruire una Civitanovese fortissima e, a quel punto, poter anche pensare a un cambio del titolo Sangiustese – Civitanovese con i calzaturieri in Promozione (o in Eccellenza qualora i rossoblu dovessero salire di categoria). Una cosa è certa: ne vedremo delle belle. E noi, seppur l’argomento creerà diversi mal di pancia, saremo in prima linea a raccontare quello che succederà da qui ai prossimi mesi.

Alessandro Molinari
Author: Alessandro Molinari

Sono un amministratore

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS