Sangiustese e Isernia si dividono la posta

SERIE D – Termina 1 a 1 la sfida di Villa San Filippo

di Michele Raffa

Prestazione opaca della Sangiustese che strappa un pari casalingo con l’Isernia al rientro dopo la pausa natalizia. Succede tutto nei primi venti minuti con Lenoci che la sblocca per i molisani, con i calzaturieri bravi a ricucire con Cerone. Fino al 95′ è tutta una sofferenza per la Sangiustese che ha concesso numerose ripartenze all’Isernia senza però trovare la via del gol. Provvidenziale nel finale l’intervento a pochi metri dalla linea di Patrizi che salva l’1-1 maturato nei primi 45′ minuti.  

Avvio di gara scoppiettante con l’Isernia che approfitta subito di una Sangiustese difensivamente con l testa negli spogliatoi. Lenoci indisturbato si accentra dall’out di destra, arriva al limite dell’area e calcia a botta sicura insaccando sul palo più lontano dove Chiodini non può arrivarci. Il vantaggio fortifica i molisani che due minuti più tardi ci provano con Fazio da 30 metri provando a impensierire l’estremo difensore rossoblu lontano dai pali il quale, sorpreso dal sole, blocca in due tempi. Al quarto d’ora arriva la prima ghiotta palla gol per la Sangiustese: Perfetti ne salta due, serve Cerone che a sua volta imbecca Argento alto a destra, l’esterno calcia a botta sicura con la palla che termina poco alta sulla traversa. Il pareggio è nell’aria e arriva al 17’ con Cerone che colpisce a porta sguarnita dopo il palo colpito da Argento. Al 25’ ci prova l’Isernia ancora con Fazio che da posizione defilata non trova lo specchio. L’ultima occasione del primo tempo è arriva dal calcio di punizione di Cerone il quale, dai 25 metri pennella una palla debolmente sotto l’incrocio dei pali, bravo Tano con un balzo a deviarla in angolo. La ripresa inizia senza troppe emozioni. Al 14’ palla persa ingenuamente a centrocampo dalla Sangiustese che lancia il contropiede dell’Isernia portato avanti da Schena, serve in mezzo dove da fuori area calcia Iaboni ma trova attento Chiodini. Al 21’ capovolgimento di fronte ed è Cerone a impensierire i molisani, stoppa, si gira e calcia di poco a lato. Al 34’ Isernia pericolosa sulla destra, Petitti fresco s’invola, mette in mezzo ma Schena non ci arriva. In pieno recupero è lo stesso numero 20 biancazzurro che potrebbe regalare tre punti all’Isernia, ma Chiodini si distende e blocca tutto. Negli ultimi istanti di match ancora disattenta la Sangiustese che lascia partire un pericolossimo contropiede dell’Isernia, il primo tentativo è di Schena con Chiodini che non trattiene, provvidenziale Patrizi che anticipa Petitti e spazza tutto per il triplice fischio dell’arbitro. 

il tabellino:

SANGIUSTESE (4-2-3-1): Chiodini, Shiba, Santagata (19’ st De Reggi), Perfetti, Patrizi, Moracci, Pluchino (12’ st Tizi), Camillucci, Cheddira, Cerone, Argento (33’st Kamara). A disposizione: Carnevali, Massaroni, Doci, Pezzotti, Buaka, Papavero. Allenatore Stefano Senigagliesi.

ISERNIA (3-5-2): Tano, Lenoci (36’ st Di Lonardo), Capuozzo, Frabotta, Barretta, Cacic, Gyabaa (12’ st Schena), Fazio, Romano (25’ st Petitti), Iaboni, Ciccone (45’ st Maresca). A disposizione: Del Giudice, De Vito, Marino, Vitale, Mandolfo. Allenatore: Massimo Silva.

ARBITRO: Sig. Angelo Tomasi della sezione di Lecce.

ASSISTENTI: Sig. ri Federico Linari della sezione di Firenze e Carmine De Vito della sezione di Napoli.

RETI: 4’ pt Lenoci, 16’ pt Cerone.

NOTE: spettatori 250 circa con piccola rappresentanza ospite; ammoniti Iaboni, Camillucci e Santagata; corner 2-0; recupero 1’+ 5’.

Alessandro Molinari
Author: Alessandro Molinari

Sono un amministratore

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS