Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :

San Ginesio, accusa un malore in casa: salvato grazie all’Health Point

img

La struttura della Fondazione Merloni ha permesso di eseguire esami medici in collegamento telematico con la struttura ospedaliera dove il paziente poi è stato ricoverato

Quando l’utilizzo della tecnologia si rende utile a migliorare e salvare vite umane è sicuramente un bene per l’intera comunità. E’ quanto successo all’Health Point di San Ginesio, struttura della Fondazione Merloni adibita a telemedicina che permette di eseguire esami medici in collegamento telematico diretto con le strutture ospedaliere. Grazie proprio al supporto della tecnologia e al tempestivo intervento dei medici, è stato possibile ricoverare per tempo un uomo presentatosi nella struttura con forti dolori al petto. Dagli esami medici effettuati, al paziente è stata riscontrata una possibile patologia cardiaca che ha reso necessario il trasporto e il ricovero in ospedale.

Le misurazioni rilevate vengono tracciate e sono conservate in piena sicurezza dal cloud, garantendo la conformità alle normative vigenti in materia di trasmissione e conservazione dei dati sanitari, con protocolli proprietari criptati. L’utente può accedere ai propri dati
autenticandosi via Web o tramite app attraverso un portale personale. Il sistema rende possibile acquisire automaticamente, attraverso un’unica applicazione ed un unico ambiente omogeneo, dati provenienti sia dai dispositivi medicali più comuni sia da devices destinati ad applicazioni specialistiche.

Dunque è stata premiata ancora una volta, l’ottima efficienza del progetto “Save the Apps” nato per sostenere la rinascita dell’Appennino dopo il terremoto del 2016 e contrastare i trend di lungo periodo che vedono le aree montane dell’Italia Centrale perdere popolazione, servizi e competitività.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest
This div height required for enabling the sticky sidebar
Click to Hide Advanced Floating Content