San Benedetto, annullato il raduno nazionale dei Vespa club

Il raduno dei Vespa club a San Benedetto

E’ il secondo anno di stop. Troppi problemi con le restrizioni dovute al Covid. Gli organizzatori al lavoro per un appuntamento estivo

Annullato il raduno nazionale delle Vespe d’epoca e moderne ‘Vespa Raduno Nazionale Riviera delle Palme’. Era in programma il 22 e 23 maggio in piazza Giorgini, la rotonda di San Benedetto.

“Abbiamo sperato fino all’ultimo di poter realizzare il raduno in Riviera, ma ci siamo dovuti arrendere al prolungamento delle restrizioni della pandemia e annullato l’evento per il secondo anno consecutivo”, afferma con rammarico Nando Petrini, presidente del Vespa Club Sambenedettese.

 

“Lo scorso anno – racconta Petrini – la pandemia ci colse di sorpresa, ma quest’anno eravamo fiduciosi in merito ad un allentamento delle misure anti Covid. Per cui ci siamo messi all’opera per organizzare l’evento. Bisogna considerare che in media partecipano circa 300 vespisti che poi si ritrovano per le premiazioni e concludono la due giorni con un pranzo in un ristorante al chiuso. Purtroppo ancora non sono consentite le conviviali al chiuso, ma neppure siamo in grado di predisporre le impegnative misure anti assembramento. Per cui abbiamo dovuto rinunciare”.

Quando programmerete il prossimo raduno? “Due anni di assenza sono troppi per una manifestazione bella e partecipata come ‘Vespa Raduno Nazionale Riviera delle Palme’. Ci stiamo già muovendo – conclude Petrini – per allestire un raduno estivo in piazza Giorgini”.

Il Vespa Club Sambenedettese è nato nel 1955 fondato dalla famiglia di Enrico Montevidoni all’epoca concessionario Piaggio. L’associazione è composta da appassionati delle Vespe, le stesse che resero indimenticabili le Vacanze romane di Audrey Hepburn e il giro per le vie di Roma di Nanni Moretti.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana