Sampdoria salva e riscatto di Sabiri: le ultime

Foto clubsampdoria46

SERIE B – L’Ascoli attende i movimenti in casa blucerchiata

Sabiri-Sampdoria, un matrimonio che salvo sorprese continuerà. La squadra blucerchiata, grazie alla vittoria dell’Inter contro il Cagliari, ha potuto festeggiare la salvezza nel campionato di Serie A. Salvezza che l’ex tecnico bianconero, Marco Giampaolo, ha ottenuto grazie anche alle prestazioni sportive di Abdelhamid Sabiri, centrocampista e trequartista marocchino naturalizzato tedesco. Il classe 1996 è stato acquistato dall’Ascoli Calcio sul finire della sessione invernale di mercato – anche con l’addio dello stesso alla trattativa che lo avrebbe portato negli Emirati Arabi – con un prestito di 6 mesi. Questo il comunicato ufficiale: “”L’U.C. Sampdoria comunica di aver acquisito a titolo temporaneo con diritto di opzione e/o obbligo di riscatto dall’Ascoli Calcio 1898 F.C. i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Abdelhamid Sabiri (nato a Goulmima, Marocco, il 28 novembre 1996)”.

Si è tanto parlato di questo “diritto e/o obbligo di riscatto” da parte del club blucerchiato. Innanzitutto la cifra non è spostabile: un milione di euro di base, due complessivi al raggiungimento dei bonus. L’Ascoli avrà anche una percentuale (10%) sulla futura rivendita del calciatore e il premio valorizzazione sulla base delle presenze.

Il riscatto con la salvezza è cosa fatta, soprattutto dopo le parole di Marco Lanna, presidente della Sampdoria: “Sabiri è stata la sorpresa perché pochi lo conoscevano e sta dimostrando di essere un giocatore che può  dare tanto. Perché ha fame, ambizione, qualità. Si sta abituando al campionato di Serie A, che è diverso da quello cadetto ed è un giocatore che ci verrà utile in futuro, sicuramente”. Con la permanenza in Serie A il trequartista dovrebbe restare a Bogliasco post riscatto, ma va valutata anche la questione legata al futuro societario del club di Corte Lambruschini. Molto dipenderà anche dalle esigenze economiche della Sampdoria e all’arrivo di un’eventuale nuova proprietà. L’Ascoli attende e programma anche l’eventuale nuovo investimento dopo l’entrata (riscatto di Maistro?).

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia