Samb, un mese per rosicchiare qualcosa in vista dello scontro direttissimo

Mister Alessandrini - foto Samb

SERIE D – Partita bene la cura Alessandrini, il Campobasso – ora a più 4 – al Riviera il 14 aprile. Con il Chieti giovedì di Pasqua niente notturna

La cura Alessandrini è iniziata col piede giusto. La vittoria di Termoli riconsegna al campionato una Samb rinfrancata dal punto di vista caratteriale ma soprattutto con diverse soluzioni tattiche da adottare in mezzo al campo. Non un bloccato 4-3-3 con cambi predefiniti, ma anche cambiamenti in corso di gara. Insomma il nuovo corso rossoblù si presenta con un volto diverso. L’esperienza di Alessandrini si è vista, infatti, nella gestione dell’incontro. Sempre in piedi a richiamare la squadra e a dare consigli ed in campo i rossoblù hanno risposto come dovevano.

Senza dimenticare la posizione di Senigagliesi da intermedio o l’esordio assoluto di Mbaye a ridosso del tandem offensivo per poi tornare a centrocampo con l’inserimento di Martiniello a fianco di Tomassini. A Termoli, poi, si è avuta la conferma che la posizione migliore in campo di Fabbrini è quella di trequartista dietro i due attaccanti. Il numero dieci rossoblù, una volta spostato in quel ruolo, ha fatto vedere le cose migliori.

Ma è la qualità dell’organico a disposizione di Alessandrini che offre diverse soluzioni tecnico tattiche da utilizzare da qui fino alla fine del campionato. Comunque passano le giornate e la Samb deve recuperare sempre quattro punti al Campobasso. Mancano otto partite al termine, con lo scontro diretto del 14 aprile che si avvicina. Una data fondamentale per le sorti di Sirri e compagni ma senza dimenticare che anche le partite precedenti rivestono parecchie insidie.

L’obiettivo della Samb è quello di arrivarci con un gap inferiore alle quattro lunghezze. Ma ad oggi il Campobasso non accusa passaggi a vuoto cosa che i rossoblù invece hanno avuto a dicembre e con i pareggi di Fossombrone e Real Monterotondo. La formazione laziale, addirittura, dopo avere preso il punto al Riviera, domenica scorsa è andata a perdere in casa con la Roma City.

Il fatto di non poter più sbagliare aumenta le responsabilità sul capo di Sirri e compagni. E sarà quindi compito di Alessandrini cercare di mantenere la squadra la più tranquilla possibile in vista dei prossimi impegni, a partire dal match interno di domenica prossima con il Notaresco. Questo pomeriggio i rossoblù hanno ripreso ad allenarsi al Samba Village. Tutti in campo meno Senigagliesi rimasto riposo per curare l’infiammazione al pube.

Notiziario. Nessun posticipo alle ore 18.30 o alle 20.30 per Samb-Chieti del prossimo 28 marzo. La società rossoblù, infatti, nei giorni scorsi aveva chiesto, nei giorni scorsi di poter spostare il fischio d’inizio fissato per le 14.30 in modo così da permettere a più tifosi possibili di essere presenti alla partita in una giornata lavorativa. Ma il secco rifiuto, però, da parte del Chieti ha bloccato sul nascere l’iniziativa del club rossoblù. Per potere avere l’ok per un posticipo di orario, infatti, è necessario l’ok della società ospite per poi procedere alla richiesta ufficiale in Federazione.

Infine a partire da giovedì 14, presso il Samba Store, sarà possibile acquistare le uova di Pasqua del club rossoblù al prezzo di 15 euro. All’interno come sorpresa i modellini dei monumenti cittadini.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS