Samb, rispunta Gallo: le ultime sui rossoblù tra campo e caos societario

Domenico Serafino, patron Samb

SERIE C – Lunedì 12 aprile diversi calciatori potrebbero svincolarsi

di Giuseppe Marzetti

Da una parte le vicende di campo e l’ultima grande vittoria contro la Triestina, dall’altra una situazione societaria che sta diventando sempre più drammatica.

Lunedì 12 aprile scadranno i termini della messa in mora della società da parte dei calciatori (ormai senza stipendio da ottobre), che potranno a quel punto decidere quale strada prendere: continuare l’attività o svincolarsi e lasciare subito San Benedetto.

La presunta trattativa tra Serafino e Kim Dae Jung difficilmente potrà portare novità positive, con il socio coreano della Suidares che dalla propria residenza in Florida continua a sostenere come sia stato il cantante italo-argentino a non mantenere le promesse economiche fatte al momento dell’acquisto del club rossoblù.

Luca Gallo, patron Reggina

Un’altra promessa di Serafino era quella di sanare entro oggi la situazione dell’Arte Verde Giardini di Eliano D’Angelo per i lavori del Samba Village (circa 45mila euro il totale), per cui questa mattina lo stesso D’Angelo ha depositato l’istanza di fallimento insieme a quella di altri sei fornitori (Hotel San Giacomo, Villa Aniana, l’azienda Simet e altri tre nomi ancora rimasti nascosti) che fa scattare l’iter per il fallimento pilotato della Samb.

Non resta ora che attendere la prima udienza che valuterà lo stato d’insolvenza dei rossoblù (fissata al 15 aprile), per poi procedere alla messa all’asta del titolo sportivo.

La speranza dei tifosi è che qualcuno possa accollarsi i quasi 3 milioni di euro di debiti accumulati in questi mesi e salvare la categoria, con diversi imprenditori che sembrano interessati. Fra tutti spicca Luca Gallo, attualmente patron della Reggina e già in passato vicino a rilevare la Samb da Fedeli.

Maxi Lopez, capitano Samb

Dal Comune di San Benedetto arrivano conferme circa questa possibilità, mentre si allontana l’ipotesi Roberto Felleca dopo le ultime manifestazioni di disappunto della Curva Nord rossoblù. I prossimi giorni saranno decisivi, il clima in Riviera è bollente e non solo per le nuove temperature climatiche.

error: Contenuto protetto !!