Samb, rebus in attacco

SERIE D – Ad oggi solo Battista certo di una maglia da titolare: ci sono però le alternative

Rebus attacco in casa Samb. Ad oggi l’unico certo di avere la maglia da titolare è Nazareno Battista. Il numero undici rossoblù, autore del gol del Vantaggio al Notaresco, sembra essere quello più in forma del parco punte rossoblù. Alessandro dopo il gol al Riviera con il Termoli in terra d’Abruzzo non ha inciso particolarmente, mentre Tomassini ha ripreso ad allenarsi da pochi giorni dopo il problema alla caviglia. Ma anche il 2004 Cardoni sta attraversando un periodo di appannamento, senza contare l’indisponibilità di Martiniello. Ecco che Lauro sta studiando bene tutte le possibili alternative. Il tecnico sta valutando anche il possibile impiego di Romairone come attaccante centrale ma la sensazione è che sia sempre Alessandro a guidare l’attacco rossoblù contro il Matese. In preallarmi per la corsia destra c’è Chiatante per così dare un turno di riposo a Cardoni, rigenerandolo così in vista del trittico terribile con Chieti, L’Aquila e Campobasso.

Ancora assente con il Matese Paolini che comunque sta recuperando dall’infiammazione al piede. Contro i campani la Samb punta al bottino pieno contro una formazione ferita dalla sconfitta interna con l’Avezzano. Eloquenti le parole di Stefano Coco. “Quella di domenica -dice l’estremo difensore classe 2003- sarà una partita molto importante. Dopo il pareggio di Notaresco abbiamo bisogno dei tre punti. Purtroppo domenica scorsa siamo stati sfortunati. Non abbiamo raddoppiato e subito dopo preso il gol del pari. Sono convinto che il nostro pubblico ci darà la spinta per vincere. Stiamo lavorando partita per partita e non pensiamo assolutamente al trittico che il calendario prevede. Il Matese è uno scoglio difficile da superare”. Mentre procede spedita la prevendita dei biglietti per il match interno di domenica, il Chieti calcio fa sapere che saranno solo 400 i tagliandi che metterà a disposizione dei supporters rossoblù. 280 di curva e 120 di tribuna laterale. Per questo settore, il presidente Massi sta lavorando per ottenere un’ ulteriore dotazione di 100 biglietti. Se ne saprà di più all’inizio della prossima settimana.

Sono due le gare disputate al Riviera tra Samb e Matese. Entrambe in Serie D, entrambe con Sante Alfonsi e Stefano Visi in panchina. Il bilancio complessivo è di una vittoria e una sconfitta. Il primo incontro è datato 10 aprile 2022 con il club rossoblù che festeggia i 99 anni d’età tornando al successo dopo quattro pareggi. Davanti a oltre 1700 spettatori la Samb vince meritatamente 3-2 in una gara a tratti sofferta. Apre le marcature il rossoblù Tomas poco dopo la mezzora ma tre minuti dopo c’è il pareggio di Galesio; ad inizio ripresa Samb di nuovo in vantaggio con Lisi a cui segue a metà tempo la rete di Fall. Al 34° Ricciardi accorcia per gli avversari e tiene sulle spine i rossoblù fino alla fine. Il 4 dicembre dello scorso anno, invece, la Samb reduce da due vittorie consecutive viene sconfitta 2-1. I rossoblù nella migliore prestazione dell’anno sono costretti ad arrendersi tra polemiche e recriminazioni. Matese in vantaggio con Ricamato alla mezzora del primo tempo ma la Samb riesce a pareggiare con Cardella sul finire della prima frazione di gioco. Alla mezzora della ripresa Langellotti riporta in vantaggio la squadra Matese con un gol viziato da un netto fuorigioco segnalato dall’assistente ma non avallato dall’arbitro Guitaldi di Rimini. Pochi minuti dopo il direttore di gara espelle il rossoblù Feliz Rabacal e al terzo minuto di recupero Cardella spreca un calcio di rigore. Al triplice fischio finale il presidente Roberto Renzi, bloccato da steward e forze dell’ordine, si scaglia furioso contro il fischietto romagnolo. 

Author:

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS