Samb gode all’ultimo respiro

SERIE D – Fano ko nel derby interno, decide Vita al 92′

La Sambenedettese trova in pieno recupero la rete che le permette di espugnare il Mancini al termine di un derby combattuto ed equilibrato. Matura così la terza sconfitta nelle ultime quattro gare per l’Alma che pure non ha demeritato, ma è stata punita nel finale dalla rete di Vita che permette così alla truppa di Alfonsi di infilare un altro successo, il secondo su due dopo il suo ritorno sulla panchina rossoblu. Mosconi, dopo la sconfitta di domenica contro la Vigor Senigallia, ripropone la formazione più rodata mentre Alfonsi è costretto a rinunciare a Migliorini, Lulli e Chinellato.

L’avvio mostra subito due squadre molto aggressive e determinate, ma con le due difese attente e i molti contrasti sulla mediana, le occasioni arrivano solo da calci da fermo e non spaventano i due portieri. Con il passare dei minuti l’ALma riesce a guadagnare campo, anche se la Samb prova a non arretrare, ma allo scoccare della mezz’ora di gico i padroni di casa trovano il vantaggio: Capezzani vince il duello arereo sulla ¾ e allungando per lo scatto bruciante di Drolè che di testa elude l’uscita di Guerrieri e poi può toccare nella porta sguarnita superando anche il tentativo in extremis di Conson per l’1-0. La Sambenedettese sembra accusare il colpo e l’Alma prova ad approfittarrne, ma al 33’ Zanni non arriva in tempo sulla deviazione di testa di Capezzani. Passato il pericolo la squadra di Alfonsi riesce a riorganizzarsi e raggiunge il pareggio al 38’ Mauthe centra dalla destra innescando una mischia risolta dal tocco sottomisura di Proia che infila Bizzini firmando l’1-1. L’Alma non ci sta, ma pur con grande generosità non riesce a costruire altre occasioni nella prima frazione. La ripresa prosegue con lo stesso copione del primo tempo, con l’Alma che torna a farsi viva in avanti al 56’ quando Drolè prova la girata in area, ma viene chiuso dalla difesa rossoblu che pochi istanti dopo rischia ancora con un disimpegno da brividi sbrogliato con non poco affanno. Al 69’ è ancora Drolè a seminare il panico nella retroguardia ospite, ma dopo aver vinto un paio di rimpalli, non riesce a coordinarsi per il tiro. Sul ribaltamento di fronte è Vita a sciupare facendosi recuperare da Bonacchi al momento del tiro. L’Alma spinge, ma la Samb si chiude bene e punge con un paio di ripartenze. A un minuto del 90’ Nappo lascia i suoi in dieci per doppia ammonizione, ma la successiva punizione telefonata di Cardella sembra avviare il match a chiudersi sul pari, ma nell’ultimo minuto di recupero Vita trova il diagonale che permette alla Samb di portare a casa i 3 punti punendo l’Alma oltre i propri demeriti.

il tabellino:

Alma Juventus Fano: Bizzini, Mancini (86’ Mistura), Severini; Bonacchi, Nappo, Schiaroli; Serges 63’ Allegrucci), Zanni, Broso /74’ Cecconi), Drolè (74’ Brunetti), Capezzani (63’ Niang) All. – Mosconi.

Sambenedettese: 12 Guerrieri, 18 Mauthe, 3 Conson, 13 Agostinone, 24 Boti (75’ Viscardi); 15 Rabacal, 27 Proia (85’ Acunzo), 23 Angiulli; 20 Marras 7 Cardella, 11 Vita All. – Alfonsi.

Arbitro: Gasperotti di Rovereto.

Reti: 30’ Drolè 38’ Proia, 92′ Vita.

Ammoniti: Rabacal, Conson, Agostinone, Broso, Zanni, Nappo

Espulso: Nappo all’89’

Andrea Busiello
Author: Andrea Busiello

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS