Samb e Porto D’Ascoli ad alta quota: possono giocarsi il campionato?

SERIE D – Ottimo inizio dei due club della stessa città

E se il girone F fosse un bell’affare tra i rivieraschi? Samb e Porto D’Ascoli hanno dei motivi diversi per sorridere in questo inizio campionato di Serie D. Alta classifica e prestazioni comunque positive portano già pensare ai sogni.

La squadra di mister Ciampelli sta vivendo anche una sorta di dejavù. Anche nella scorsa stagione, la prima storica in Serie D, la banda orange aveva iniziato alla grande in campionato, immortalandosi come una realtà dura da battere. Quest’anno si sta ripetendo: 7 punti dopo 3 giornate e due vittorie al “Riviera”. Gioco e identità confermate, il Porto D’Ascoli è lo stesso gruppo storico degli ultimi anni con qualche giovane molto interessante (occhio a Pacchioli) ed alternative in attacco di spessore come l’arrivo di Fall. Proprio la punta è l’emblema della sfida “amichevole” con i rossoblù.

La Samb, dal fatto suo, ha sbagliato in realtà soltanto la gara interna contro il Cynthialbalonga, con la squadra di Alfonsi che non riuscì ad esprimersi ai soliti ritmi. Due vittorie su tre giornate però sono un bottino più che degno e soprattutto la rosa indica il club del presidente Renzi come netta favorita per la vittoria finale. Dunque il sogno cittadino potrà essere questo? Giocarsi il campionato fino alla dine? Sicuramente la Samb è chiamata a questo mentre il Porto D’Ascoli ha il più realistico obiettivo di mantenere la categoria, poi si vedrà. Una cosa è certa, il Girone F per adesso non sembra avere un padrone. Nelle prestazioni il Trastevere non sembra quello dello scorso anno, con la stessa Cynthialbalonga e Pineto le più accreditate per impensierire i rossoblù.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia