Samb a volo D’Angelo

L'esultanza di D'Angelo per il gol vittoria

SERIE C – I rossoblu sbancano Arezzo 3 a 2, vittoria arrivata solo nei minuti finali dopo esser stati rimontati in due occasioni

Inseguita, cercata e alla fine acciuffata. Una Samb mai doma è riuscita a espugnare Arezzo 3-2 dopo esser passata in vantaggio in due occasioni ed esser stata rimontata in entrambi i casi. All’82’ però un guizzo in una mischia in area di D’Angelo permette ai rossoblu di tornare nelle Marche con tre preziosissimi punti in tasca.

Passano appena dodici minuti e la Samb passa in vantaggio con Botta dopo uno sviluppo rocambolesco da calcio d’angolo: lo stesso Botta s’incarica della battuta del corner, Malotti allontana ma la palla finisce nuovamente sui piedi del giocatore rossoblu che salta Zuppell e insacca alle spalle di Sala. Un vantaggio che dura appena tre minuti: Zuppel calcia, una pozzanghera inganna Nobile che combina la frittata e l’1-1 è servito. Ma il primo tempo è solo ai primi minuti ed è pronto a regalare nuove emozioni. Ed ‘ la Samb a fare la voce grossa in terra toscana e al 32′ arrivato il nuovo vantaggio per gli uomini di Zironelli con Lescano, stupenda girata in area su assisti di Malotti. Ma ancora una volta, passano tre minuti e l’Arezzo trova il 2-2 con Bortoletti.

Il primo tempo si conclude tra mille emozioni e una Samb che ce n’ha per vincerla ma non riesce a restare concentrata dopo il gol. Nella ripresa entrambe le squadre provano a vincerla con le difese chiamate agli straordinari. A crederci di più è proprio la Samb che all’82 sfrutta una punizione laterale e in una mischia in area D’Angelo si ritrova la palla tra i piedi e un guizzo, quanto basta, per spingere la sfera in rete che vale tre punti. L’incubo di una terza rimonta aretina si palesa, neanche a dirlo, due minuti dopo ne questa volta le colpe sono tutte dei locali, ma soprattutto di Pesenti che a porta completamente sguarnita calcia clamorosamente a lato. Nobile può tirare un sospiro di sollievo e insieme a lui tutta la Samb e i tifosi. I rossoblu hanno l’opportunità del quarto gol al 93’: Sala, salito per l’ultimo disperato corner, lascia la porta sguarnita, Nobile respinge il calcio d’angolo di pugno e trasforma lazione da difensiva a offensiva. Botta s’invola con altri due compagni in un tre contro uno, ma egoisticamente si fa ingolosire e da centrocampo calcia mancando di poco lo specchio della porta e il quarto gol. Al triplice fischio la Samb può ugualmente festeggiare per un successo che la porta al settimo posto a quota 21 punti.

Il tabellino

AREZZO – SAMBENEDETTESE 2-3

AREZZO (4-3-3): Sala; Luciani, Cherubin, Kodr, Benucci; Bortoletti (22′ st Foglia), Di Paolantonio (41’st Di Nardo), Arini; Cutolo, Zuppel (1’st Pesenti), Belloni (22’st Sussi) A disp. Loliva, Gagliardotto. Baldan, Borghini, Maggioni, Cherubin, Males, Soumah, Foglia, Sussi, Pesenti, Di Nardo. All. Camplone
SAMBENEDETTESE (3-4-1-2): Nobile; Cristini, D’Ambrosio, Enrici (23′ st Di Pasquale) ; Masini, Shaka, Angiulli (41’st De Ciancio), Malotti (41′ st Liporace); Botta; Nocciolini (14’st Lopez), Lescano (23′ st D’Angelo) A disp. Laborda, Biondi, Di Pasquale, Chacon, Maxi Lopez, D’Angelo, Rocchi, Mehmetaj, Serafino, De Ciancio, Lavilla, Liporace. All. Zironelli
Arbitri: Gualtieri della sezione di Asti
Reti:12′ Botta, 14′ Zuppel,32′ Lescano,34′ Bortoletti, 37′ D’Angelo

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia