Saccheggiano case devastate dal sisma: sette fogli di via

Sorpresi dai carabinieri, erano stati denunciati

Il 17 maggio erano stati fermati dai Carabinieri della Compagnia di Camerino mentre tornavano nel Casertano con la refurtiva trafugata nelle case di Ussita devastate dal sisma del 2016.

Un successiva perquisizione aveva consentito ai militari dell’Arma di recuperare oggetti per un valore complessivo di circa 20mila euro: gruppi elettrogeni, elettrodomestici, televisori, trapani professionali, canalette in rame, effigi sacre, poltrone, oggetti di antiquariato in ottone. Per loro era scattata la denuncia alla Procura della Repubblica di Macerata per ricettazione con il sequestro della refurtiva e la successiva restituzione ai legittimi proprietari.

Ora i malfattori non potranno tornare per i prossimi due anni nei Comuni di Ussita, Visso e Castel Sant’Angelo sul Nera. Il questore di Macerata, accogliendo le proposte dei Carabinieri, ha emesso, tramite la Divisione Anticrimine, i fogli di via obbligatori nei confronti dei responsabili dei furti ed il contestuale divieto di ritorno nelle aree oggetto della razzia.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS