Ruggito Appignanese, la Sangiorgese ora rischia

PROMOZIONE – Ai ragazzi di Cantatore bastano le reti di Tarquini e Raponi

Torna al successo l’Appignanese e lo fa dopo oltre due mesi battendo tra le mura amiche per 2 a 1 la Sangiorgese-Monterubbianese. Portano a casa tre punti pesantissimi per morale e classifica, che permettono ai mobilieri di staccare in classifica il duo Rapagnano-potenza Picena che occupano in coabitazione l’ultimo posto e di stabilirsi al terz’ultimo posto in graduatoria che significa zona playout.

Dall’altraparte la Sangiorgese-Monterubbianese incassa la seconda sconfitta consecutiva che fa scivolare i rivieraschi a ridosso della zona calda.Una bellissima partita quella a cui hanno dato vita le due formazioni che si sono affrontate a viso aperto senza risparmiarsi, con continui colpi di scena e ribaltamenti di fronte da una parte e dall’altra. Vittoria di grande carattere e sofferenza per la squadra di Cantatore che, nonostante l’inferiorità numerica nel secondo tempo per l’espulsione rimediata da Gesuelli, ha mostrato grande coesione e determinazione nel portare a casa la vittoria, difendendo poi nel finale di match con le unghie e con i denti, ma anche con grande ordine e compattezza ,il prezioso vantaggio dagli attacchi degli ospiti. Sull’altra sponda grande amarezza in casa Sangiorgese-Monterubbianese che per quanto visto in campo nell’arco dei novanta minuti, avrebbe meritato qualcosa in più per le occasioni create e che recrimina per la direzione arbitrale di Cocci di Ascoli Piceno. Neroazzurri che in superiorità numerica nel secondo tempo però, devono fare anche mea culpa per la poca incisivitá e brillantezza mostrata sotto porta, dove hanno sprecato troppo, anche se in alcune circostanze anche la buona sorte non è stata un’alleata favorevole della squadra di Mengoni che ha trovato sulla sua strada anche un Pettinari in giornata di grazia.

Appignanese al via priva degli indisponibili Zitti, Lasku, Pierantonelli e Rapagnani a cui si aggiungono le assenze degli squalificati Gagliardini.Edoardo e Pistelli, dall’altra parte la Sangiorgese-Monterubbianese deve fare a meno di Smerilli e Rossi con Frinconi che non al meglio delle condizione si accomoda inizialmente in panchina insieme a Di.Gennaro e Adami.

Pronti e via e dopo appena quarantacinque secondi la prima grande occasione del match è per la Sangiorgese-Monterubbianese, Algarbe sfonda sull’out di sinistra,arriva sul fondo e mette un dentro.un cross rasoterra che attraversa tutta l’area di rigore, sul quale arriva a Iuvalè che tutto solo in area di rigore,fa partire una gran conclusione sulla quale Pettinari deve compiere un grande intervento per evitare la capitolazione.

3′ Arriva l’immediata risposta dell’Appignanese, Medei dai venticinque metri fa partire una gran conclusione con la palla che si perde non di molto distante dall’incrocio dei pali della porta difesa da Doello.

11′ L’ Appignanese passa in vantaggio, Tarquini fa partire una conclusione dal limite dell’area di rigore che subisce una deviazione con la palla che arriva a Raponi che in area di rigore approfitta di una dormita difensiva degli ospiti elude l’intervento in uscita di Doello e poi da posizione leggermente defilata con la porta vuota trova la conclusione vincente che vale la rete dell’1 a 0.

Poco prima della mezz’ora si riaffacciano in avanti con pericolosità i neroazzurri ospiti, traversone dalla sinistra di Algarbe che pesca in area di rigore Bonvin che tutto solo sul secondo palo fa la sponda di testa per Frascerra che è bravo a prendere il tempo a Argalia e Picchio ma il suo colpo di testa si spegne di poco alto sopra la traversa.

31′ Occasionissima per i padroni di casa, da un calcio d’angolo in favore della Sangiorgese-Monterubbianese nasce il contropiede dell’Appignanese con un lancio dalle retrovie che innesca in profondità la corsa di Stura che approfitta di uno svarione di Iuvalè si invola verso l’area di rigore ma appena dentro l’area spreca tutto con il suo diagonale che risulta troppo angolato e impreciso.

Sangiorgese-Monterubbianese in crescita nella parte finale del primo segmento di gara e che recrimina al quarantacinquesimo per un possibile fallo di Fagiani su Frascerra in area di rigore, non ravvisato però dal direttore di gara Cocci di Ascoli Piceno ma nonostante la pressione esercitata dai neroazzurri, il risultato non cambia, con l’Appignanese che va a riposo in vantaggio di una rete.

Ripresa
Inizio di secondo tempo che vede gli ospiti premere sull’acceleratore con Mengoni che modifica l’assetto offensivo della sua squadra inserendo Ricci e Adami per Bonvin e Neziri, con i locali tutti raccolti nella propria metà campo e che si fanno minacciosi poco prima del quarto d’ora con una conclusione di Gagliardini. Nicola che si perde non di molto a lato alla sinistra di Doello.

22′ Grande chance per la Sangiorgese-Monterubbianese, schema su punizione con scambio tra Algarbe e Venturim con quest’ultimo che arriva sul fondo e mette dentro un cross deviato che Pettinari respinge con i pugni sui piedi però di Frascerra che da ottima posizione getta tutto alle ortiche calciando alto sopra la traversa.

Ma passano apena due minuti sul cronometro e l’Appignanese rimane in dieci, su un pallone alto Gesuelli colpisce con una gomitata al volto Trombetta sotto lo sguardo attento del direttore di gara che non ha dubbi e mostra il cartellino rosso all’esterno dei mobilieri che va così anzitempo sotto la doccia.

Alla mezz’ora calcio di rigore per la Sangiorgese-Monterubbianese, cross dalla destra di Gentile sponda di testa di Adami per Ricci che viene atterrato da Fagiani per il direttore di gara non ci sono dubbi e indica il dischetto, dagli undici metri si presenta Trombetta che spiazza Pettinari siglando la rete che vale l’1 a 1.

Ma non c’è tempo di festeggiare la rete del pareggio che passa appena sessanta secondi e gli ospiti vanno vicinissimi a ribaltarla, cross dalla sinistra di Gentile e colpo di testa di Ricci sul quale Pettinari si supera poi sulla ribattuta si salva in affanno la difesa locale.

Non c’è un attimo di pausa e al trentaquattresimo viene assegnato un calcio di rigore all’Appignanese, Gentile entra in contrasto spalla a spalla con Medei che cade a terra per il direttore di gara anche stavolta non ci sono dubbi e indica il dischetto tra le vibrati proteste dei giocatori e della panchina neroazzurra per una decisione che lascia più di qualche perplessità, dagli undici metri Tarquini non sbaglia siglando la rete del nuovo sorpasso.

42′ Si rende pericolosa la Sangiorgese-Monterubbianese, cross dalla sinistra del solito Gentile e colpo di testa di Di Gennaro con la palla che sfila di poco a lato alla sinistra di Pettinari.

Nel finale non succede più nulla, nonostante il forcing degli ospiti alla ricerca della rete del pareggio, con i padroni di casa che però stringono i denti fino al triplice fischio del direttore di gara che può far partire la festa dell’Appignanese per un successo pesantissimo. Sull’altra sponda, la Sangiorgese-Monterubbianese esce dal campo tra gli applausi di incoraggiamento dei suoi tifosi.

Tabellino

Appignanese:
Pettinari, Picchio(19 st Galassi), Stura(33 st Giampaoli), Tarquini, Fagiani, Argalia, Gesuelli, Gagliardini.Nicola, Raponi, Medei(39 st Guerrero), Carboni(8 st Marcolini). A disposizione: Monteverde, Giampaoli, Marcolini, Galassi, Guerrero, Bronzi, Ceresani, Marrocchi, Buldorini. All: Francesco Cantatore

Sangiorgese-Monterubbianese:
Doello, Neziri(5 st Adami), Gentile, Iuvalè(14 st Di.Gennaro), Raschioni, Trombetta, Murazzo, Venturim, Frascerra, Bonvin(1 st Ricci), Algarbe. A disposizione: Grandi, Perticarini, Di.Gennaro, Felloussa, Ricci, Frinconi, Adami. All: Andrea Mengoni

Arbitro: Stefano Cocci di Ascoli Piceno
Marcatori: Raponi 11 pt, Trombetta(R) 31 st, Tarquini(R) 35 st
Spettatori: 130 circa
Note: ammoniti mister Francesco Cantatore, Algarbe, Picchio, Raponi Gagliardini.Nicola, Trombetta, Tarquini. Espulso Gesuelli al 24 st

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS