Rubano la bici a un pakistano: denunciati due fratelli maceratesi

I due erano già noti alle forze dell’ordine per precedenti problemi con la giustizia

Il 9 agosto un cittadino pakistano, G.M. di quarantuno anni, aveva denunciato il furto di una bicicletta elettrica alla polizia di stato. Era andato in via Roma per accompagnare la moglie durante una visita medica, ma quando questa era terminata non aveva più trovato la sua bicicletta. Si era dimenticato di legarla, fidando nel fatto di avere le chiavi del motorino di accensione.

 

La scena deve essere stata notata da C.D., giovane ventisettenne maceratese, che non ha esitato a montare in sella e a portarla via.

 

A seguito della segnalazione da parte del derubato sono cominciate le attività di ricerca e indagine da parte degli uomini dell´u.p.g.s.p. della Questura. Grazie alle telecamere di un esercizio commerciale della zona, l´uomo veniva subito rintracciato e ammetteva di essere il colpevole, ma nel suo appartamento non vi era traccia della bicicletta.  Affermava che probabilmente era stata presa dal fratello, C.M. di venticinque anni. E’ stato quest’ultimo, dopo i primi tentennamenti, a confessare e indicare il luogo ove l´aveva nascosta, dietro la struttura di un benzinaio della zona.

 

I due fratelli, con precedenti per danneggiamento, furto di auto e guida senza patente, sono stati denunciati alla competente autorità giudiziaria.

Giada Berdini
Author: Giada Berdini

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS