Rubano auto parcheggiate, tre giovani arrestati dopo l’inseguimento

Quattro le vetture sottratte e poi riconsegnate

Notte agitata ad Ancona. Tre volanti della Questura sono infatti intervenute in via Fazioli, dopo la segnalazione da parte di un testimone. Sul posto, infatti, l’uomo aveva notato tre persone che stavano tentando di aprire alcuni veicoli in strada.

Messi in ricerca immettendosi in via Maratta, gli agenti hanno poi notato tre ragazzi che si nascondevano dietro un veicolo posteggiato, uno dei quali era accovacciato tra la portiera aperta e il battitacco dell’auto ed era con il busto completamente all’interno del veicolo. Visti scendere i poliziotti, due hanno iniziato a scappare in direzione Passetto, l’altro verso piazza Don Minzoni. L’agente è riuscito a fermare uno dei ragazzi, dopo una colluttazione che ha visto lo stesso poliziotto evitare un pugno da parte del giovane stesso.

Nel frattempo, altri due poliziotti si erano messi all’inseguimento dell’altro fuggitivo in direzione Passetto. Uno degli agenti è riuscito a tagliargli la strada con l’auto, mentre l’altro lo ha chiuso da dietro, riuscendo a bloccarlo. Beccati, i due fuggitivi hanno contribuito a “catturare” anche il terzo giovane, fingendo un appuntamento in Piazza Roma via telefono. Uno dei poliziotti, non riscontrando la presenza di nessuno in Piazza Roma, si è diretto quindi verso corso Stamira, dove ha notato il fuggitivo fermo nelle vicinanze di due vasi da siepe che è stato fermato. I tre ragazzi sono stati perquisiti venendo sequestrati in particolare due cacciaviti, una pinza in acciaio, un carica batterie di colore bianco, una chiave per raccordi in acciaio, due paia di guanti, due power bank, un cavo usb, un telefono cellulare ed un paio di occhiali da sole, oggetti di cui i giovani non sapevano giustificare il porto ed il possesso. Terminati gli accertamenti, i ragazzi venivano tratti in arresto per i reati di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Hanno tutti tra i 18 e i 19 anni e hanno scassinato quattro auto, poi riconsegnate ai legittimi proprietari.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS