Ruba un cellulare e vuole rivenderlo al proprietario per 200 euro: denunciato

Blitz dei carabinieri all’appuntamento fissato per la “vendita”

Curioso il tentativo di estorsione ai danni di 22enne senegalese di Porto Sant’Elpidio. Il ragazzo si è rivolto ai carabinieri della stazione locale denunciando il furto del proprio cellulare. Il senegalese ha raccontato alle forze dell’ordine che, dopo il furto, aveva giustamente pensato di chiamare il numero relativo al proprio cellulare. L’interlocutore dall’altra parte della cornetta ha deciso di rispondere, proponendo però di far riacquistare il cellulare dal proprietario con la somma di duecento euro.

A questo punto i carabinieri hanno deciso di tendere una trappola la malfattore, facendo accettare l’offerta al giovane scippato. Tuttavia, in serata, il “venditore” si è presentato all’appuntamento convinto di chiudere l’affare, invece con sorpresa ha trovato sul posto proprio i carabinieri. Il ladro, un romeno di ventisei anni, è stato bloccato e perquisito, anche nella sua abitazione.

Nella ricerca è stata rinvenuta la Sim Card telefonica di proprietà della vittima ma non il cellulare, verosimilmente già stato venduto ad un prezzo migliore e ad un altro acquirente. Così il giovane rumeno è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Fermo per il reato di ricettazione e tentata estorsione. Proseguono ulteriori indagini finalizzate al rintraccio del cellulare, anche con le analisi dei tabulati telefonici.

LE ULTIME DA FERMO E PROVINCIA

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia