Ruba soldi in una palestra, i poliziotti lo incastrano: ladro bodybuilder nei guai

I militari hanno teso un tranello all’uomo “allenandosi” con lui cogliendolo in flagranza di reato

I poliziotti di Ancona hanno deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona un giovane bodybuilder, responsabile di numerosi furti aggravati di denaro consumati all’interno di una palestra.

Il giovane, assiduo frequentatore del mondo del “bodybuilding”, a partire dal mese di dicembre, si è resto responsabile di 12 furti di denaro, asportando complessivamente quasi 1500 euro, sottratti dagli effetti personali di altri iscritti della medesima palestra. Il modus operandi era sempre lo stesso: appena arrivato in palestra il giovane raggiungeva gli spogliatoi dove si preparava per il lungo allenamento che in genere durava 3 o 4 ore. Prima di lasciare gli spogliatoi per dirigersi in sala pesi, o durante le pause dell’allenamento, il bodybuilder faceva razzia di denaro dalle tasche dei pantaloni, giacche e giubbetti appesi negli appendiabiti delle zone comuni, dopodiché terminava indisturbato l’allenamento e lasciava la palestra con il denaro rubato.

Da dicembre ad oggi, le cifre asportate nei singoli episodi di furto, sono oscillate tra 50 e 400 euro, fino al furto di ieri, quello fatale, quando i poliziotti della Squadra Mobile dorica, dopo essersi “allenati” con lui, lo hanno colto in flagranza del 12esimo furto di 75 euro, lasciati apposta per lui nella tasca di un giubbino di un poliziotto.

Una volta recuperato il denaro dalle tasche sbagliate, il giovane è stato portato negli uffici della Questura dorica a bordo di un’auto della Polizia e, dopo essere stato sottoposto ai rilievi fotosegnaletici, è stato deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona; dovrà rispondere di furto aggravato continuato.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia