Ruba borsa dall’auto di un’anziana: ladro incastrato dalle telecamere

Il 43enne marocchino è stato denunciato dai carabinieri di Fermo

I carabinieri di Fermo hanno denunciato un 43enne originario del Marocco che qualche settimana fa aveva sottratto con destrezza la borsa dall’auto di una donna. I fatti risalgono a una mattina di agosto. La vittima, una 68enne del luogo, mentre percorreva la Sp 87 nel comune di Fermo alla guida della sua auto, aveva percepito un rumore come se avesse urtato qualcosa. Si era fermata ed era scesa dal mezzo per verificare l’accaduto. Subito dopo pero’, era stata sorpassata da un’utilitaria di colore celeste dalla quale era sceso un uomo che, con azione fulminea, si era avvicinato all’altro veicolo ed aveva infilato il braccio nel finestrino aperto; poi, aveva afferrato la borsa che la donna aveva lasciato sul sedile anteriore, ed era frettolosamente risalito in macchina dileguandosi in direzione mare.

L’anziana aveva subito avvertito suo figlio dell’accaduto, che a sua volta aveva allertato il 112; poi si era recata presso la caserma dei carabinieri di fermo per formalizzare la denuncia. Le immediate ricerche avviate dagli uomini dei carabinieri hanno permesso di recuperare la borsa che era stata abbandonata dal ladro durante la fuga, subito restituita alla proprietaria, purtroppo mancante della somma di circa 40 euro in contanti.

I carabinieri hanno deciso di ricostruire gli spostamenti fatti dalla vittima quella mattina. Dalle indagini è emerso che l’anziana, prima di subire il furto, si era recata a fare la spesa presso un noto supermercato di Porto San Giorgio. Proprio dalla paziente analisi delle registrazioni delle telecamere di videosorveglianza, gli uomini dell’arma sono riusciti ad accertare che la 68enne era stata seguita all’interno del supermercato da un uomo dalle caratteristiche somatiche corrispondenti a quelle che lei stessa aveva fornito nella descrizione del ladro, in sede di denuncia. Le riprese delle telecamere esterne dell’esercizio commerciale, inoltre, avevano immortalato lo stesso soggetto che usciva dal parcheggio alla guida dell’utilitaria celeste, ovvero corrispondente a quella che la vittima aveva descritto come sopraggiunta sul luogo del patito furto, e che aveva pedinato l’autovettura condotta dall’anziana. Una volta individuata l’autovettura, i carabinieri sono risaliti prima alla targa e poi al proprietario, che è stato riconosciuto dalla vittima in sede di individuazione fotografica.

Il 43enne marocchino, ovvero il malfattore identificato dai militari, è stato quindi denunciato alla competente autorità giudiziaria per il reato di furto con destrezza, che è una delle aggravanti previste dall’art. 625 del codice penale.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia