Rossoni, ex amuleto tuttofare: primo nella classifica dei gialloblu più presenti

SERIE C – Terzino, stopper, braccino, esterno: la Fermana di Riolfo non ci rinuncia mai. Unico in rosa a sforare quota 1.600′

Ogni anno, di questi tempi, Babbo Natale consegna l’articolo a Stefano Rossoni, terzino della Fermana. Nel dicembre scorso, infatti, “Rosso” scartò questo pacchetto (leggi qui): nessuno tra i calciatori aveva la sua media punti all’epoca della gestione Antonioli poi interrotta per far spazio a Cornacchini. “Il top player della Fermana? Un terzino destro”, titolavamo.

Dodici mesi più tardi, altro focus su Rossoni. Stavolta è il calciatore della Fermana che ha totalizzato più minuti in campo con Domizzi-Riolfo, l’unico ad aver superato quota 1.600. Ex amuleto – nel frattempo quella media punti si è abbassata, “Rosso” ad esempio non ha giocato perchè infortunato nella quattro giorni che ha cambiato la stagione, pari con la Lucchese e vittoria ad Ancona -, ma il più presente di tutti in ogni caso.

Rossoni tuttofare: terzino, braccino della difesa a tre, esterno di centrocampo a tutta fascia, persino stopper con Domizzi, il classe ’97 ha messo in fila tutti i suoi compagni. Il secondo è Blondett (1.538′), il terzo Graziano (1.502′), il quarto Ginestra (1.440′), il quinto Mordini (1.237′).

Le delusioni maggiori a livello di minutaggio? Sicuramente Scrosta, penalizzato dagli infortuni – il difensore è solo diciassettesimo nella speciale classifica con 486′, considerabile come il primo rinforzo di gennaio -, ma anche Ettore Marchi, tredicesimo con 788′.

Da segnalare che i giovani Pannitteri e Rodio, due dei migliori di questo primo scampolo di stagione, sono stati scoperti “tardissimo”: uno è solo decimo (1.007′), l’altro dodicesimo (904′). A proposito di under, Alessio Nepi – capocannoniere con Pannitteri con 4 gol a testa – di minuti ne ha giocati giusto 608′, ma il mercato potrebbe portarlo via (leggi).

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia