Rolfini sì, Rolfini no? L’Ancona deciderà al fotofinish

SERIE C – C’è l’accordo ma non il via libera

Rolfini sì, Rolfini no? Si deciderà al fotofinish il destino dell’attaccante veneto che ha da giorni un accordo per tornare all’Ancona, ma non il via libera del Vicenza. L’impressione è che l’affare possa andare in porto entro le ore 20 di giovedì 1 febbraio, quando chiuderà la sessione invernale, ma l’ufficialità tarda ancora ad arrivare. Tutto si basa sul valore del cartellino della punta, esplosa proprio nella Dorica due stagioni fa quando si laureò capocannoniere con 18 reti, che il Vicenza non sembra disposto a cedere a cuor leggero nonostante il contratto in scadenza a giugno. La stessa società berica deve individuare un sostituto all’altezza che non può essere il giovane Delle Monache, classe 2005 in arrivo dalla Sampdoria.

In ogni caso il ritorno di Rolfini ad Ancona sarebbe certo a luglio, ma è chiaro che il ds Micciola farà di tutto per anticipare di sei mesi i tempi perché il giocatore serve per completare il reparto avanzato attuale che manca di altre bocche da fuoco implacabili oltre a Spagnoli. Con lui Colavitto potrebbe tornare all’amato tridente, potendosi adattare da esterno, o confermare il 3-5-2 con un tandem che si adatterebbe per bene per caratteristiche tecniche e fisiche. Nel frattempo torna alla Spal il centrocampista Steven Nador che non ha convinto nella prima parte di stagione disputata in biancorosso e verrà sostituito da Vasilios Vogiatzis, prelevato con la formula del prestito dal Giugliano. Lo stesso Nador non verrà girato in prestito ad altri club ma rimarrà nella rosa guidata da Colucci, diretta concorrente dell’Ancona nell’ardua lotta per evitare i playout.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS