Rocchi parte subito col botto: “Resta il rigore parato, meritavamo la vittoria”

Marco Rocchi para il rigore a Paradisi

ECCELLENZA – Il portiere viola vede il bicchiere mezzo pieno: “Buon punto a Fossombrone, bene Mastronunzio subito in gol”

Neutralizzare un rigore e poi subire gol su ribattuta è da sempre una delle cose meno tollerabili per un portiere… “ma resta comunque un rigore parato da aggiungere alle statistiche personali”. E come dar torto a Marco Rocchi, estremo difensore del Montefano che all’esordio subito ha mostrato le sue skill nel decifrare il suo avversario dagli undici metri. “Paradisi ha guardato a lungo sempre lo stesso angolo, logicamente mi son tuffato dall’altro”.

“Avremmo potuto ottenere molto di più di un semplice punto – prosegue Rocchi – Abbiamo creato tanto e la vittoria sarebbe stata meritata. Ma un pareggio all’esordio su un campo come quello di Fossombrone contro una squadra solida e un manto allentato dalla pioggia, ci fa ben sperare per il futuro. Valuto la prima di campionato in maniera positiva. Ci siamo allenati sul sintetico, unico vero test contro la Maceratese e debuttare su un manto d’erba vera in quelle condizioni non era affatto semplice”.

Rigore parato al debutto e Mastrounzio subito in gol. Portiere e bomber già in fiducia in casa viola. “Era fondamentale partire col piede giusto. I gol di Mastro ci servono come il pane, così come era importante anche per me iniziare nel migliore dei modi. Questo ci porta ad affrontare il Porto d’Ascoli ancora più motivati. Basta leggere il tridente d’attacco: Shiba, Napolano, Battista. Un portiere non vede l’ora di affrontare attaccanti simili e avere la possibilità di neutralizzarli. Servirà però la massima attenzione e determinazione, non possiamo fallire il debutto casalingo“.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia