Ristorante sociale consegna pasti caldi a famiglie bisognose

L’iniziativa della Locanda ‘Centimetro Zero’. Anche a Natale e Capodanno

“I nostri clienti ci riempiono sempre di complimenti e di calore e ora che siamo tanto distanti vogliamo ricambiare con un piccolo gesto tutto l’affetto che abbiamo ricevuto in questi anni e che, siamo sicuri, continuerà a sostenerci anche quando la pandemia sarà passata. Vorremmo che nessuno si sentisse troppo solo“.

 

Mossi da questo pensiero, rivolto a tutte le famiglie in difficoltà e alle persone che vivono sole e in situazione di bisogno, i ragazzi e i cuochi della Locanda del Terzo Settore ‘Centimetro Zero’ di Spinetoli (Ascoli Piceno), citata dal presidente Mattarella nel discorso di fine anno, hanno deciso di mettersi ai fornelli e di dedicare una giornata a settimana alla preparazione di 50 pasti caldi completi da donare. Il progetto è promosso con l’Unione dei Comuni Comuni della Vallata del Tronto che indicherà, di volta in volta, le persone a cui sono destinati i pasti che saranno consegnati a domicilio dagli operatori della cooperativa Cirenei dell’Ambito Territoriale Sociale di Spinetoli.

Si parte oggi (28 novembre) con timballo di carne, stracotto e patate arrosto. Ai fornelli, i cuochi Paolo Fusco e Giorgia Ciarrocchi, coadiuvati dai ragazzi con disabilità intellettive protagonisti del progetto che cinque anni fa ha visto nascere a Spinetoli il ristorante sociale realizzato insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno. I pasti caldi saranno consegnati ogni sabato, per tutto il mese di dicembre, compresi i giorni di Natale e Capodanno.

(Ansa)