Ristorante non in regola, scatta la sospensione dell’attività e multa salata

Al momento dei controlli risultava sprovvisto del piano di emergenza ed evacuazione

La Squadra Amministrativa della Questura di Ancona, insieme alla Polizia Locale e all’Ispettorato del Lavoro, ha controllato alcuni pubblici esercizi nella zona di Portonovo. Tra questi, un ristorante è risultato sprovvisto del piano di emergenza ed evacuazione previsto dalla legge che, al pari del D.V.R. (Documento di Valutazione de Rischi), è obbligatorio per la sicurezza sia del personale dipendente che degli avventori in casi di pericolo.

Per tale motivo è stato redatto un provvedimento di sospensione dell’attività fino al ripristino le condizioni di sicurezza, ovvero fino a che non venga presentato dal locale il piano di emergenza e di evacuazione. Inoltre, è stata comminata una sanzione amministrativa di 2.500 euro e l’ispettorato del lavoro ha richiesto alla ditta copiosa documentazione relativa alle posizioni contrattuali dei 24 dipendenti.

 

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia