“Ringrazio anche chi andava telefonando in giro a proferire malelingue nei tuoi confronti…”

Sauro Trillini portato in trionfo

CALCIO – La figlia di mister Trillini si sfoga e lancia qualche frecciata

Se c’è una donna che di calcio ne capisce questa è senza dubbio Silvia Trillini la figlia di Sauro il tecnico che ha portato la Maceratese in Eccellenza.

D’altronde il calcio a casa Trillini è pane quotidiano, un pane che a volte è stato difficile da digerire ma ora sembra essere caldo e fragrante come puntualizza con un post pubblicato sulla propria pagina Facebook la stessa Silvia Trillini peraltro nota giornalista anconetana: “Oggi per la prima volta dopo 27 anni ho visto la ruota girare ho aspettato fino all’ultimo secondo di questa infinita partita che dura da anni e che per anni ha portato più delusioni che gioie. Per fortuna si tratta di lavoro, il peggio è altro e quindi ci siamo stati a digerire il boccone amaro.

Tutti quanti. E siamo andati avanti credendo in te. Talvolta però il boccone è stato davvero indigesto, condito di tradimenti, ingiustizie, malelingue, pugnalate alle spalle… spalle che sono diventate grandi ma non indolore. Ma tu sei sempre stato sul pezzo del resto il calcio è la tua vita…. io non ci credevo ancora non ci credo perché i successi ti sono sempre sfuggiti via all’ultimo secondo e invece ora all’ultimo l’hai raggiunto. Con presunzione dico che questa vittoria del campionato è la tua! Bravi i giocatori, ottima la dirigenza, ma il primo posto è merito tuo! Ah, ringrazio anche chi andava telefonando in giro a proferire malelingue nei tuoi confronti una persona davvero di una categoria superiore ma l’ho detto prima: il calcio è anche questo…. e allora forza Trillo”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana