Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Rilascio delle licenze di porto d’armi: la Questura intensifica i controlli

img

Nei primi otto mesi di quest’anno sono state presentate 352 richieste

Continua, incessante, l’attività di controllo da parte della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Ancona in materia di armi e, in particolare, delle istanze di porto d’arma per uso sportivo e caccia.

A riguardo, nei primi otto mesi di quest’anno, la Questura di Ancona ha rilasciato 336 licenze, a fronte delle 352 richieste presentate, così suddivise: 146 per porto di fucile per tiro a volo; 190 per porto di fucile uso caccia.

I dinieghi alle 352 richieste per il rilascio del porto d’arma per uso sportivo o caccia, sono stati 16 per i seguenti motivi: 5 per sentenze di condanna per reati contemplati dagli artt. 11 e 43 del T.U.L.P.S.; 4 per omessa comunicazione di pregresso abuso di alcol o sostanze stupefacenti; 3 per mancanza dei requisiti psicofisici; 4 per violazione norme specifiche in materia di caccia.

A seguito delle attività di controllo delle istanze presentate nei periodi precedenti, sono state revocate 24 licenze per tiro a volo e caccia, per i seguenti motivi: una per Ammonimento del Questore a seguito di atti persecutori; una per minaccia aggravata, appropriazione indebita e diffamazione e due per violazioni penali in materia di armi Cad esempio detenzione di munizioni oltre il numero consentito. Inoltre,  9 per conflittualità con familiari; 3 per conflittualità con terzi (ad esempio querele reciproche con condomini); 2 per omessa comunicazione di pregresso abuso di alcol o sostanze stupefacenti; una per guida in stato di ebbrezza; 5 per violazione di norme specifiche in materia di caccia (uccellagione, bracconaggio).

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest
This div height required for enabling the sticky sidebar
error: Contenuto protetto !!