Rigore procurato e gol vittoria: domenica bestiale per Passewe

ECCELLENZA – L’attaccante del Valdichienti decisivo nel successo contro l’Atletico Ascoli

A Morris Passewe son bastati poco più di venti minuti per lasciare un segno indelebile sul big match di Villa San Filippo vinto uno a zero dal suo Valdichienti contro la capolista Atletico Ascoli. Entrato al 26′ della ripresa, l’attaccante verdefluo non solo si è procurato un rigore poi sbagliato da Minella, ma al 92′ ha siglato il gol vittoria permettendo alla squadra di accorciare in classifica portandosi a meno uno dalla vetta occupata proprio dai piceni.

Se Passewe è entrato così carico, lo si deve a una persona sola: Dario Bolzan. Come ha rivelato lo stesso attaccante “non potevo sbagliare. Il mister mi ha caricato come una molla in panchina dicendomi in maniera insistita che si aspettava tanto da me e potevo dare qualcosa di più”. Parlano i fatti. Le parole di Bolzan sono entrate e come nella testa di Passewe e hanno avuto ancora più effetto se queste sono state percepite da un cervello come quello dell’attaccante che punta a dare il meglio in qualsiasi momento sempre per il bene della squadra. “Per noi era troppo importante accorciare in classifica. Ho visto i compagni che hanno reagito con coraggio e fiducia all’epsulsione di Cernetti. Poi sono entrato io, volevo dare una mano alla squadra”. E direi che ci è riuscito con un gol pesantissimo in un match di altrettanto valore. “E’ sempre bello segnare, ma prima di tutto viene il gruppo. Senza questa forza, in un momento difficile come quando siamo rimasti in dieci, non ce l’avremmo mai fatta”.

Passewe sta diventando sempre più una certezza per il Valdichienti. I suoi gol ormai sono una costante e ne sta beneficiando anche la classifica. Guai fermarsi ora. “Non possiamo permettercelo. Dobbiamo dare continuità a questa vittoria. Domenica a Montefano ci aspetta una partita difficile, ma dobbiamo andare lì e continuare a fare punti. Volevamo avvicinarsi alla vetta e ora che siamo lì non vogliamo mollare”.

 

Michele Raffa
Author: Michele Raffa

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS