Rigenerazione del tessuto urbano e sostenibilità, Cambia San Benedetto presenta i candidati

Occuparsi dell’interesse pubblico è lo scopo primario degli aspiranti consiglieri della civica

Presso la sede dell’Associazione pescatori sambenedettesi è stata presentata ufficialmente la lista “Cambia San Benedetto”, a sostegno del candidato sindaco Serafino Angelini.

“Cambia San Benedetto” include movimenti e partiti di sinistra (Partito della Rifondazione Comunista e Sinistra Italiana) e vede la partecipazione di candidate e candidati del mondo del volontariato e dell’associazionismo, inclusa l’associazione “Città Grande del Piceno”. Sette membri della lista su 19 hanno aderito al coordinamento “Fermiamo il consumo di suolo, rigeneriamo la città”, evidenziando il tema su cui Cambia San Benedetto incardina la sua azione politica: “Sottrarre l’urbanistica all’azione predatoria – afferma Giorgio Mancini – di piccoli gruppi di speculatori e trasformarla in strumento per il miglioramento della qualità della vita e dell’ambiente.

Tutelare i pochi spazi verdi rimasti e concentrarsi sulla rigenerazione del tessuto urbano è lo strumento principale per avviare un cambiamento radicale della città verso la sostenibilità: ripensare completamente la mobilità urbana, programmare interventi per mitigare gli effetti del cambiamento climatico, proporre nuove prospettive di integrazione tra tutela della biodiversità, turismo e lavoro qualificato, come ad esempio istituendo il Parco Marino del Piceno. Occuparsi dell’interesse pubblico è lo scopo primario di “Cambia San Benedetto”. In quest’ottica, anche la ricostruzione di un tessuto sociale e culturale è fondamentale per dare nuova linfa ad una città in cui il senso di comunità sembra ormai smarrito. Lottare per estendere i diritti civili – conclude Mancini – e per garantire una maggiore partecipazione dei cittadini nelle decisioni dell’amministrazione è parte di questo progetto di cambiamento”.

La lista “Cambia San Benedetto” è composta da: Alessandro Iannetti, studente universitario e rapper; Angelica Vittori, genetista; Anna Franca Tamma, operatrice turistica; Barbara Spinozzi, impiegata pubblicazioni tecniche settore aeronautico; Cristian Ciarrocchi, progettista sociale; Daniele Cagnetti, consulente ERP; Davide De Vita, studente universitario; Elisa Gaggiotti, operatrice sociosanitaria; Fabrizio Leone, docente e coordinatore piceno Dipende da Noi; Federica Leonzi, service designer; Fernando Spinozzi, impiegato; Gabriele Marcozzi, impiegato Comune di Smerillo; Gian Marco Falgiani, inserzionista; Giancarlo Fratini, idrotecnologo; Giorgio Mancini, albergatore, militante politico; Maria Bernardini, pensionata, militante PRC; Maria Laura Marucci, impiegata; Matteo Cicconi, segretario circolo PRC San Benedetto; Stefano Chelli, ricercatore universitario, ecologo.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana