Richiami elettronici da caccia vietati: quattro denunce

Vasta operazione di contrasto al bracconaggio dei Forestali di Fano

Quattro cacciatori utilizzavano continuamente richiami elettronici vietati, nascosti in due capanni d’appostamento. Lo hanno scoperto i carabinieri Forestali di Fano durante una vasta operazione di contrasto al bracconaggio ai danni specie acquatiche: denunciati i quattro per uso di mezzi di caccia non consentiti, abbattimento di specie non cacciabili, maltrattamento animali, rischiano le pene previste dalla legge sulla caccia e dal codice penale. e sequestrati munizioni, richiami elettronici e fauna protetta. Perquisizioni sul posto e domiciliari. In casa di uno di loro, a Fano, trovate 728 munizioni abusivamente detenute.
Sequestrate anche due allodole vive, imbracate e usate come richiamo, legate con una corda di soli 15 cm a un dispositivo che azionato dai cacciatori le sollevava lasciandole ricadere ripetutamente e provocandone lo svolazzamento. La Cassazione ha chiarito che questa pratica è illegale.

Franco Cameli
Author: Franco Cameli

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS