Riceve il Daspo la mattina e il pomeriggio va allo stadio: arrestato edicolante marchigiano

CALCIO – Il 45enne, originario di Pesaro, avrebbe voluto assistere alla sfida tra Cattolica e Montegiorgio del campionato juniores

I tifosi veri non abbandonano mai i propri colori e soprattutto la propria squadra. Neanche quando si tratta della formazione Juniores. E’ la storia di un edicolante di 45 anni, originario di Pesaro, che in occasione della sfida del 13 ottobre scorso tra Cattolica e Real Giulianova, insieme ad altre diciassette persone, rimase coinvolto nei tafferugli a fine gara tanto da essere condannato a un anno di Daspo.

Per un anno si sarebbe dovuto dimenticare lo stadio altrimenti sarebbero scattate le manette. Evidentemente non ci ha creduto, o ha pensato che andare a vedere una partita Juniores non fosse un peccato così grave. Sabato 8 febbraio si giocava Cattolica – Montegiorgio e il tifosissimo giallorosso, incurante del Daspo, si è recato allo stadio Calbi di Cattolica, ma non ha fatto i conti con le forze dell’ordine presenti all’impianto per garantire la sicurezza dell’evento sportivo. Così, il 45enne pesarese è stato arrestato sulle tribune dai carabinieri del comando locale.

 

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia