Reti ferme al Riviera tra Porto D’Ascoli e Recanatese

Foto dalla pagina Facebook Us Recanatese

SERIE D – Pareggio senza gol tra la squadra di Ciampelli e quella di Pagliari

Pareggio senza reti tra Porto D’Ascoli e Recanatese al Riviera delle Palme. Una partita maschia, dura, vera ma con occasioni da gol centellinate. Mister Ciampelli deve fare a meno di Evangelisti e Petricci, solo panchina per Battista perché l’obbligo under porta alla titolarità di Monachesi, peraltro dietro a Napolano in una sorta di 4-2-3-1. Pagliari risponde con i giallorossi confermati rispetto alla gara di Castelnuovo, con l’unica scelta inaspettata quella di Defendi in avanti.

Neanche un minuto e Pagliari deve optare subito per un cambio: Pasqualini entra duro su Senigagliesi che deve dare forfait. Al 14’ cross al centro di Sbaffo, Passalacqua non riesce a pulire l’area e il pallone resta pericolosamente a metà strada tra Testa e Defendi nell’area piccola. Sensi spazza più lontano che può. Ancora giallorossi pericolosi al 34’: da calcio d’angolo Sbaffo – l’uomo di maggior qualità in campo – pesca Pacciardi che fa la torre per Raparo. Il numero 8 prova a girarla in porta ma al volo ma mette sul fondo di pochissimo. Sull’azione successiva si sveglia anche il Porto D’Ascoli in termini di occasioni da gol: grande azione di Verdesi da destra che entra in area, mette a sedere Quacquarelli con una finta e rimorchia per Napolano che di destro manda fuori di nulla. Prima frazione di gioco equilibrata. Buono l’atteggiamento del Porto d’Ascoli, che all’inizio lascia palleggiare gli uomini di Pagliari, poi prende coraggio e inizia a mettere paura.

Nella ripresa la gara rimane maschia e decisa, ma corretta nella sportività in campo. Al 14’ cross insidiosissimo da destra verso Minella, Sensi spazza in rovesciata con un intervento spettacolare salvando un gol quasi fatto. Situazione che può cambiare il match alla mezzora. Fallo di Quacquerelli su Verdesi e secondo giallo per il terzino giallorosso. L’arbitro non ci pensa due volte, Pagliari resta con un uomo in meno. Al novantesimo colpo di testa di Sbaffo sugli sviluppi di un calcio d’angolo, palla fuori alla sinistra di Testa che vola. La grande occasione ce l’hanno però gli orange in pieno recupero. Punizione di Shiba e risposta di Urbietis che salva il risultato volando alla sua destra. Questa l’ultima emozione del match, un pareggio alla fine giusto tra le due compagini.

PORTO D’ASCOLI – RECANATESE 0-0

PORTO D’ASCOLI (4-4-2): Testa; Petrini, Sensi, Passalacqua, Pasqualini; Verdesi, Rossi, D’Alessandro (40’st Clerici), Pietropaolo; Monachesi (20’st Nociaro), Napolano (34’st Shiba).
A disposizione: Finori, Battista, Curzi, Aliffi, Massi, Sabatini.
Allenatore: Davide Ciampelli.

RECANATESE (4-2-3-1): Urbietis; Somma, Ferrante, Pacciardi, Quacquarelli; Gomez (37′st Sopranzetti), Raparo; Senigagliesi (4′pt Minicucci), Sbaffo, Giampaolo (28’st Grieco); Defendi (10′st Minella).
A disposizione: Amadio, Capitani, Marafini, Alessandretti, Guercio.
Allenatore: Giovanni Pagliari.

ARBITRO: Dario Duzel di Castelfranco Veneto.
Assistente 1: Stefano Petarlin di Vicenza.
Assistente 2: Luca Gibin di Chioggia.

NOTE: Ammoniti: Rossi (P), D’Alessandro (P), Verdesi (P), Nociaro (P), Quacquarelli (R), Pagliari (R, non dal campo). Espulsi: Quacquarelli (R, per doppia ammonizione). Recuperi: 0’t, 5’st.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi