Restyling lungomare, Spazzafumo lancerà un bando con il sostegno della Regione

Contatti con Acquaroli, Castelli e Assenti

Non ripartirà quest’anno il cantiere per completare il lungomare nord di San Benedetto del Tronto. La ditta che si è aggiudicata l’appalto naviga in cattive acque: non ha presentato il bilancio e si intravede il concordato preventivo.

Ma il sindaco Antonio Spazzafumo non si dà per vinto ed è ormai orientato a lanciare un bando pubblico, per un progetto che preveda la riqualificazione dell’ultimo tratto di litorale compresa l’area ex camping. Il primo cittadino è consapevole che non ci sono i tempi per l’estate 2023, ma conta di riconsegnare alla città e ai turisti il lungomare interamente riqualificato per la stagione estiva 2024.

L’asso nella manica di Spazzafumo si chiama Regione Marche che sosterrebbe il bando. Se n’è parlato nel corso delle conversazioni che il primo cittadino ha avuto con esponenti di Palazzo Raffaello. Le certezze del sindaco sono alimentate dai buoni rapporti con il governatore Acquaroli, il consigliere Andrea Assenti e l’assessore uscente Guido Castelli.

Proprio i buoni rapporti con i tre politici hanno fatto sì che al Comune di San Benedetto fossero destinati 2 milioni e 400mila euro per risanare il sito della Piattaforma Ecologica nel quartiere Agraria di Porto d’Ascoli. Sulla spinta di tale risultato, Spazzafumo è motivato a percorrere la via del bando per riqualificare il lungomare con il sostegno della Regione Marche.

I modi e i tempi sono da definire, perché il Comune deve prima chiudere i rapporti con l’impresa che ha appaltato i lavori dell’ultima tranche del litorale nord.

Franco Cameli
Author: Franco Cameli

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS