Regione Marche: presentati ufficialmente tre nuovi assessori

Si tratta di Andrea Antonini, Chiara Biondi e Goffredo Brandoni

Si è svolta oggi a Palazzo Raffaello, sede della giunta della Regione Marche, la presentazione ufficiale dei nuovi assessori Andrea Antonini, Chiara Biondi e Goffredo Brandoni che hanno preso il posto rispettivamente di Mirco Carloni, Giorgia Latini e Guido Castelli eletti in Parlamento alle elezioni del 25 settembre scorso.

“Sono molto fiducioso – ha esordito il presidente Francesco Acquaroli – . I nuovi assessori appena insediati, grazie alla loro esperienza amministrativa consolidata, hanno già dimostrato una approfondita conoscenza dei principali dossier collegati alle loro deleghe e abbiamo cominciato il lavoro in grande sintonia e continuità. Per quanto riguarda invece gli ex assessori che oggi siedono in Parlamento, si tratta di persone che fino a qualche giorno fa erano a questo tavolo e sono sicuro che adesso avremo la possibilità di collaborare e che saranno degli ottimi interlocutori su problemi e priorità delle Marche che conoscono molto bene e che hanno a cuore”.
Il presidente Acquaroli ha quindi illustrato quanto fatto finora nonostante i difficili mesi di insediamento nel pieno della pandemia, il caro energia e caro prezzi che hanno inciso anche nella ricostruzione post-sisma e la drammatica alluvione del 15 settembre scorso.

“Dopo aver approvato la riforma delle aziende sanitarie – ha proseguito il presidente -, ora sono tre le leggi fondamentali e molto attese per lo sviluppo della nostra regione: innanzitutto il nuovo Piano sociosanitario che sarà tarato sugli studi relativi al fabbisogno con una riorganizzazione ed una programmazione più equilibrata, attenta a limitare la mobilità passiva e a recuperare risorse per una più corretta redistribuzione. Altrettanto urgenti sono inoltre la nuova legge urbanistica, ossia la legge che governa il territorio, l’ultima risale al 1990, indispensabile dopo 30 anni per uno sviluppo in linea con gli standard attuali e il Piano delle Infrastrutture”. Nel corso del suo intervento il presidente ha ricordato il lavoro che l’amministrazione sta portando avanti proprio sulle infrastrutture, a partire dal completamento della Terza corsia A14, il prolungamento della Pedemontana, la Guinza, la Mare-Monti, la nuova linea ferroviaria Adriatica e in generale il lavoro sinergico con le altre Regioni del Corridoio Adriatico.

A seguire l’assessore alla Sanità Filippo Saltamartini a cui è stata affidata la vicepresidenza della Regione al posto di Carloni, ha ringrazio i colleghi per la fiducia, poi hanno preso la parola i neo assessori.

Author:

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS